La zona playoff e l’assenza di Scarsella: il ritratto della Feralpisalò

0
carpi-vis pesaro marchi
foto Vis Pesaro 1898

Il ritorno degli ex Farabegoli e Petrucci, assenze, squalifiche e un sesto posto da consolidare. Sono queste le premesse con cui la Feralpisalò si presenterà domani al “Benelli”. I lombardi sono reduci dalla vittoria interna col Legnago (1-0) ma non stanno vivendo il loro miglior momento di forma: emblematici il pareggio col Ravenna (0-0) e le sconfitte con Modena e Imolese (quest’ultima per 3-0). In riva all’Adriatico mancheranno capitan Legati, out per infortunio, così come il portiere De Lucia. Si farà sentire anche l’assenza del frusinate Scarsella: il forte centrocampista è alle prese con una squalifica per un turno.

Tanta la qualità a disposizione del tecnico ex Triestina, che per l’occasione dovrebbe optare per un 4-3-3 ragionato e non molto dissimile da quello visto col Ravenna. Se Liverani è pronto a rilevare De Lucia tra i pali, in difesa spazio a Brogni, Farabegoli, Giani (al posto di Legati) e Bergonzi. A centrocampo potrebbe toccare a Morosini, Guidetti e Herghegliu, mentre in attacco ecco Guerra, Miracoli e Ceccarelli.

Qualche dato. I bresciani hanno totalizzato finora 42 punti, con 36 gol fatti e 33 subiti, stazionando al vertice della classifica in occasione della quarta giornata del torneo. Se la media punti casalinga (1,92) sorride maggiormente rispetto a quella in trasferta (1,31), la squadra è tra le più corrette del torneo (55 gialli, 4 espulsioni). Capocannoniere di squadra: Scarsella, con 8 gol.

LASCIA UN COMMENTO

Commento
Nome