Programma Vis Pesaro: lunedì l’iscrizione e mercoledì incontro con Osti

0
Il capitano Lorenzo Paoli, premiato alla festa di fine stagione

Date, certezze, ipotesi e avvio di una stagione non più da matricola. Questo il programma settimanale della Vis Pesaro, guidata dai direttori Borozan e Crespini. Una scaletta che prevede diversi passaggi, a cominciare dall’iscrizione al campionato di Serie C 19/20.

Andiamo per gradi. La prima mossa di Vlado Borozan sarà quella di formalizzare l’accordo con la Sampdoria, procedendo ad iscrivere la Vis Pesaro al prossimo campionato di Lega Pro. La scadenza è fissata per il 24 giugno, ma in questi casi è sempre meglio muoversi con anticipo. Una volta messa nero su bianco la partecipazione della squadra biancorossa sarà il momento del summit finale, con Carlo Osti (diesse della Sampdoria), dove verrà tirato un bilancio finale di quella che è stata la stagione passata e gli obiettivi che erano stati prefissati. Il primo punto in discussione, tra i vertici blucerchiati e una delegazione pesarese (Borozan e Crespini), sarà l’allenatore. Leonardo Colucci, che ha ancora un anno di contratto, verrà valutato insieme al suo staff. Difficile dare certezze sulla sua permanenza al momento.

In caso di addio, il profilo per un possibile sostituto sarà scelto proprio dalla società genovese, sulla falsa riga dell’anno scorso. Non è da escludere il coinvolgimento di professionisti vicini a quello che con tutta probabilità sarà il nuovo allenatore della Sampdoria: Eusebio di Francesco.

Capitolo budget: dovrà essere formalizzato anche il quantitativo di liquidità immesso nelle casse biancorosse. Ci sentiamo di escludere un ridimensionamento rispetto alla cifra della stagione scorsa che si aggirava intorno ai 2 milioni di euro.  Una quantità di denaro più che sufficiente per una squadra che ha come obiettivo la salvezza. Non di più. Anche in questo caso è difficile dare delle certezze, ipotizzando 2 milioni come budget anche per questa stagione.

Capitolo giovani e riconferme

Una volta decisa la guida sarà il momento di formare la squadra. Partendo da un’ossatura già collaudata. Poche riconferme, come abbiamo potuto verificare, ma ottimali e soprattutto ottimizzate. Quasi una per ruolo, escludendo gli attaccanti. A cominciare dal portiere, Matteo Tomei, che non ha escluso la sua voglia di provare a giocarsi le proprie carte in Serie B, ma che la Vis Pesaro vuole trattenere. Passando per il capitano Lorenzo Paoli e terminando per il fantasista Flavio Lazzari. Oltre a chi ha già un contratto per la prossima stagione e non si svincolerà il 30 giugno (Gianola-Rocchi, Voltan, Gennari).

Infine verrà valutato l’apporto dei giovani canterani della Samp, con un ricambio dettato anche dall’età. Non si escludono colpi come Palumbo, di proprietà della Sampdoria reduce dal prestito alla Ternana, e Farabegoli. Quest’ultimo promesso sposo della Vis Pesaro da più di 6 mesi. Abou Diop e David Ivan, reduci da una stagione non al top e ancora sotto contratto con la Sampdoria, potrebbero ancora far parte del progetto biancorosso. Almeno per un’altra stagione.

 

LASCIA UN COMMENTO

Commento
Nome