Pronti per la Serie C?

0

Il 28 giugno, poco più di un mese fa, è stato ufficializzato a Pesaro, nella splendida cornice  della Palla di Pomodoro l’accordo di partnership tra Vis e Sampdoria. Euforia, entusiasmo, sorrisi, il tutto condito dalla presenza della nuova dirigenza e del presidente blucerchiato Massimo Ferrero. E proprio in questi 40 giorni che ci separano da quel momento, sono state fatte tante mosse di mercato, anche a livello di giovani visto che l’intesa tra le due società è quella di far crescere ragazzi in prima squadra provenienti dalla Sampdoria, ma anche potenziare il settore giovanile biancorosso facendolo diventare un punto di riferimento per le Marche e non solo.

Sono ben 8 i giocatori arrivati dalla Sampdoria in prestito a coprire i posti under della Vis Pesaro in Serie C. Alcuni alla prima esperienza in una prima squadra, altri già “maturati” in altre piazze della terza serie nonostante la giovane età. Andiamo a vederli nello specifico:

Baldé Ibourahima: classe ’99 nato e cresciuto in Spagna nella regione Cataluña girando tra i settori giovanili dell’Espanyol e del Cornellà, zona Barcelona, il giovane attaccante è approdato in Italia nell’Arezzo Football Academy e proprio qui è stato scovato dalla Sampdoria, che lo ha acquistato all’età di 15 anni ed inserito già nella Primavera. Nella stagione 2016-2017 va in panchina con il compagno Tessiore in prima squadra, proprio nella partita contro il fratello Keita della Lazio (di proprietà del Monaco ma vicinissimo all’Inter). L’anno scorso per lui ben 10 goal. Quest’anno il grande salto, in possesso di grandi doti quali tecnica e rapidità, che abbinate alla personalità potranno permettergli di ritagliarsi buone soddisfazioni e minutaggio.

Cuomo Domenico: nativo di Napoli, il giovane attaccante classe ’99 farà da terzo ricambio come punta centrale, alle spalle di Diop ed Olcese. L’anno scorso alla Spal Primavera, quest’anno la possibilità di una prima squadra per cercare di ridare fiducia alla Sampdoria che lo andò a pescare nelle giovanili dell’Avellino.

Di Nardo Antonio: punta centrale o esterno d’attacco, fisico ed intensità, sono queste le caratteristiche del classe ’98 di proprietà della Sampdoria, che lo pescò per ben 1 milione dalle giovanili del Latina. L’anno scorso all’Arezzo (Serie C girone A) 32 presenze e 2 goal. Quest’anno sarà un buonissimo ricambio. E pensare che nella stagione 2016-2017 esordiva in serie B con la maglia del Latina, collezionando 6 presenze nel finale di stagione.

Gabbani Alessandro: mediano, grande fisico sia a livello di altezza che di muscoli per il classe ’99, che questa stagione farà da ricambio a capitan Paoli nello spezzare il gioco.  Cresciuto nelle giovanili della Sampdoria nonostante sia originario di Roma, quest’anno proverà a fare minutaggio in terra pesarese dopo le 24 presenze della passata stagione.

Hadžiosmanović Cristian: nazionale under 19 del Montenegro nonostante sia nato in Italia a Lecce, per il terzino classe ’98. Cresciuto nelle giovanili del Milan, dove fece da capitano negli Allievi rossoneri, e poi passato alla Sampdoria, per lui già buona esperienza a livello di professionismo di prime squadre, nonostante i soli 20 anni di età. Voluto da mister Colucci per la sua duttilità tattica (può giocare in entrambe le fasce o anche esterno in un 3-5-2) quest’anno dovrà riconfermarsi dopo la buona metà di stagione dell’anno scorso a Reggio Calabria culminata con la salvezza, dopo un’inizio difficile con la maglia del Livorno. Sarà sicuramente una pedina titolare.

Pastor Carayol Álex: spagnolo, grande fisico abbinato alla tecnica che contraddistingue i giocatori della penisola iberica. Passato nelle giovanili dell’Espanyol, è approdato in Italia alla Sampdoria dove ha fatto le categorie Allievi e Primavera. Il catalano classe ’99 quest’anno cercherà di guadagnarsi spazio nell’esperta difesa centrale, cercando una maglia da titolare tra Briganti, Gennari e Gianola.

Romei Carlo: figlo di Antonio Romei, avvocato e braccio destro di Massimo Ferrero alla Sampdoria, il giovane terzino destro classe ’99 in queste prime settimane ha mostrato grande efficacia e sicurezza. La sua posizione è occupata da Hadžiosmanović, ma lotterà con il pesarese Rossoni per un posto da vice.

Tessiore Andrea: personalità, talento, tecnica. Mezzala di prospetto, due anni fa si allenava già con la Sampdoria di Giampolo e sedeva in panchina con il compagno Baldé all’Olimpico di Roma. Capitano nella gioventù blucerchiata, quest’anno per lui sarà la prima esperienza professionistica in una prima squadra. I presupposti per fare il salto di categoria e diventare un titolare sono buonissimi, starà a lui confermarsi.

Redazione SoloVisPesaro

 

LASCIA UN COMMENTO

Commento
Nome