Questa Vis Pesaro è già “molto meglio di una settimana fa”

0
vis pesaro
La seduta odierna della Vis Pesaro.

È vero. Il campionato della Vis Pesaro – almeno quella targata Di Donato – è iniziato domenica. Ma dietro ogni grande prestazione ci sono sempre numerosi grandi allenamenti. È il frutto dell’intensità, del sudore, della ripetizione maniacale. Una settimana fa la Vis Pesaro tornava ad allenarsi a seguito della terza sconfitta consecutiva patita sette giorni dopo la prima, a San Benedetto. Tutte sotto la nuova guida tecnica e tutte caratterizzate da una cosa: l’assoluta mancanza di tempo per preparare al meglio ogni impegno. Di fatto, causa infrasettimanali, quella contro il Carpi è stata la prima gara in cui Di Donato e il suo staff hanno potuto incidere davvero sulla squadra. E si è visto.

Una settimana dopo la Vis Pesaro torna ad allenarsi, sempre di martedì, sempre dopo un lunedì di riposo, ma questa volta con il sorriso sulle labbra. L’atmosfera al Supplementare è finalmente serena. Attenzione: serena, non rilassata. A un riscaldamento fatto di scherzi e battute (da evidenziare l’affiatamento Pezzi-Lelj) seguono una serie di esercizi a ritmi da manicomio. Tanto da far venire il fiatone anche a Di Donato, che corre – e urla – come un pazzo insieme alla squadra durante gli esercizi tattici senza palla. E che alla fine si dice soddisfatto:Bravi, molto meglio di martedì [scorso]”.

GLI ASSENTI VERSO IL PADOVA

Comunque, il Padova (3° in classifica) è all’orizzonte. Si gioca in trasferta, domenica alle 17:30. La Vis ci arriverà sicuramente senza Lazzari, squalificato per un turno, e gli infortunati Tessiore e Gelonese. Lo staff medico proverà a recuperarli per il derby contro il Fano del 6 dicembre, verranno monitorati giorno per giorno. Al momento Gelonese è quello con le maggiori possibilità di reintegro a partire dalla prossima settimana. Più grave, invece, il problema di Tessiore. Da tenere sott’occhio anche la questione legata a Benedetti: il centrocampista in prestito dalla Sampdoria è risultato positivo al coronavirus dopo il match contro la Feralpisalò, e non si è ancora negativizzato. Dita incrociate per il tampone al quale si sottoporrà nei prossimi giorni.

Ma non erano loro gli unici assenti alla seduta di oggi. In questo freddo martedì di novembre non si sono visti anche Ejjaki, Marchi (entrambi usciti malconci dal Benelli domenica sera), Marcheggiani, Giraudo e Blue. Andranno gestiti e valutati in settimana, ma potrebbero essere già a disposizione per Padova. Uno spiraglio di luce che si restringe per Marchi e Marcheggiani: i due più a rischio forfait. Anche a causa delle assenze il giovane Galeazzi resterà aggregato al gruppo per tutta la settimana. Con lui si vedono i “soliti” Gaudenzi, Faraghini e Barzanti. La giovane Vis Pesaro che avanza e si inserisce in un contesto che sta compiendo enormi passi in avanti. “Molto meglio di una settimana fa”, parola di allenatore.

LASCIA UN COMMENTO

Commento
Nome