Rubbo: “Siamo partiti bene. Gli obiettivi? Rimangono gli stessi”. Bianchini: “Golubovic un gran portiere”

0
Rubbo
Alberto Rubbo

In occasione dell’appuntamento del martedì nella sala stampa del “Tonino Benelli” sono intervenuti il centrocampista ex Virtus Verona Alberto Rubbo e il portiere Andrea Bianchini. Ecco le loro dichiarazioni:

 

 

ALBERTO RUBBO

Sul campionato: “Siamo partiti bene. Questo è un campionato difficilissimo e per questo gli obiettivi rimarranno sempre gli stessi. Dobbiamo pensare a partita dopo partita e a portare a casa più punti possibili”

Sul derby vinto con la Samb: ”In settimana lavoreremo. C’e sempre da migliorare, è impossibile fare una prestazione perfetta. L’errore più grande è stato dopo il gol preso: siamo mentalmente calati. Non possiamo permettercelo perché le squadre avversarie sono forti e potremmo rovinare la prestazione maturata in precedenza”.

Su un gioco sempre più di qualità: ”Abbiamo sempre guardato il nostro, è dal ritiro che lavoriamo bene. All’inizio non arrivavano le prestazioni ma penso che i frutti che stiamo prendendo siano il risultato del lavoro di ogni giorno”.

Sull’apporto della vittoria del Manuzzi: ”Sicuramente la vittoria di Cesena ti dà entusiasmo. Noi però lavoriamo giorno per giorno e guardiamo alla partita col Ravenna. Non dobbiamo guardare la loro classifica. Facciamo il nostro e quello che ci chiede il mister”.

Su Grandolfo: ”Non avevo dubbi che prima o poi si sbloccasse. Francesco è un ragazzo bravissimo e in allenamento dà il cento per cento. Ora spero sia continuità perché se lo merita”.

 

ANDREA BIANCHINI

Sull’inizio di stagione: “Sono molto soddisfatto. L’anno scorso ho fatto cinque presenze, complice l’infortunio di Tomei. Ho imparato tanto da lui. In questa stagione son potuto scendere in campo più volte. Ringrazio il mister della fiducia. Si lavora giorno per giorno”.

Su Cesena: ”Ritornare a Cesena è sempre una bella emozione. All’inizio ho fatto qualche errorino ma è andata bene. Si è visto il gruppo, i tre punti sono meritati”.

Sul preparatore dei portieri Mario Paradisi: ”Il mister ha allenato anche in Serie A (a Bologna e a Palermo, ndr), sa come trattarmi”.

Su Golubovic: ”Golubovic è un gran portiere e lavora sodo. Non vede l’ora di ritornare. È un ragazzo d’oro, mi sto legando molto a lui”.

Sulla seconda stagione a Pesaro: ”Ho sempre pensato di giocarmi le mie carte qui. L’idea era quella di partire come secondo portiere ma poi lavorando avrei potuto dimostrare quanto valgo”.

 

 

 

 

LASCIA UN COMMENTO

Commento
Nome