Samb, il ritratto di una squadra in ripresa. Out Maxi Lopez e Botta

0
Samb
Samb-Perugia 1-1 (foto Sambenedettese Calcio)

Siamo artefici del nostro destino“. Mauro Zironelli, da subentrante nella Riviera delle Palme, sembra avere le idee chiare. Quelle forgiate dalla volontà di riscattare una stagione rossoblù fino a qui sotto le aspettative. Patron Domenico Serafino in fondo è arrivato nel feudo rossoblù con un’idea ben precisa: riportare la Samb ai fasti di un tempo. Quelli fatti di cadetteria e avversari blasonati. Come? Rosa di qualità e un complessivo restyling dello stadio i punti cardine. Oltre all’innesto dell’ex Atalanta Stefano Colantuono nel ruolo di direttore dell’area tecnica e organizzativa.

Siamo chiari: i 13 punti fino a qui confezionati non soddisfano la piazza rivierasca. A pagare lo scotto di un avvio claudicante è stato mister Montero. Al suo posto è arrivato proprio Zironelli, già trainer di Modena e Juventus U23. Dal 27 ottobre in poi la squadra ha inanellato due pareggi convincenti, nella tana del Sudtirol (0-0) e in casa contro il quotatissimo Perugia (1-1). Risultati che consegnano alla Samb il ruolo di erza difesa meno battuta del torneo (8 gol).

Capitolo mercato. Maxi Lopez a parte, la rivoluzione copernicana rossoblù ha portato in dote qualcosa come 24 elementi. Notevole la componente argentina: ben 10 giocatori. Di questi, 4 provengono dai tornei albiceleste, mentre altrettanti provengono dai gallesi del Bangor City (squadra dello stesso Serafino). In riva all’Adriatico sono arrivati anche il portiere Nobile (Pro Vercelli), i terzini D’Ambrosio (Siena) e Scrugli (Triestina) e i centrali di centrocampo D’Angelo (Casertana) e Angiulli (Catania). In attacco ecco Nocciolini (Parma) e Bacio Terracino (Fermana).

Botta e Maxi Lopez out. Queste le prime certezze in casa Samb. Zironelli potrebbe confermare il suo 3-5-2 con possibili variazioni sul tema, a partire dal ritorno in mezzo alla difesa di Biondi e Cristini. A centrocampo non è esclusa la conferma dei cinque già visti dal 1′ col Perugia. In attacco spazio a Nocciolini e Lescano, col secondo non certo della titolarità considerato lo scalpitare di Bacio Terracino (che però potrebbe trovare spazio come mezzala).

 

PROBABILE FORMAZIONE (3-5-2): Nobile; Enrici, Biondi, Cristini; Liporace (Malotti), Angiulli, Mawuli, D’Angelo, Scrugli; Nocciolini, Lescano (Bacio Terracino). All. Zironelli

 

 

LEGGI LE PAROLE DI MISTER DANIELE DI DONATO ALLA VIGILIA DI SAMB-VIS

 

LASCIA UN COMMENTO

Commento
Nome