Serie C, cambiano le regole over e prestiti per la prossima stagione

Crespini: "Per ora sappiamo solo che possiamo tesserare sei giocatori dalla partnership con la Sampdoria e della fine della regola del limite over"

0
Lega Pro

Nessuna limitazione di età. Sarà introdotta una lista con un massimo complessivo di sei calciatori provenienti in prestito da società di serie A e B. Questo il cambio principale delle regole della serie C dopo che a Firenze si è svolta l’Assemblea dei club. Si chiude così il sistema in vigore questa stagione, ovvero un massimo di 14 giocatori over tesserabili.

“Una nuova direzione al nostro calcio di serie C” ha detto il presidente – dal 6 novembre 2018 – della Lega Pro Francesco Ghirelli. L’idea è avere maggior sostenibilità economica e rispettare di più le regole. Questa stagione sono fallite Matera e Pro Piacenza a campionato in corso, la Lucchese ha subito 18 punti di penalizzazione e il Cuneo 21.

Claudio Crespini, direttore sportivo della Vis Pesaro, raggiunto al telefono spiega: “Vediamo come la situazione si evolverà in futuro. Per ora sappiamo solo che possiamo tesserare sei giocatori dalla partnership con la Sampdoria e della fine della regola del limite over”.

Ghirelli, ospite a Pesaro nella gara infrasettimanale del 22 gennaio contro la Sambenedettese, ha poi spiegato: “Le limitazioni di età sono state più volte modificate nel corso degli anni ma non hanno portato risultati apprezzabili a livello di crescita e sviluppo dei settori giovanili”

I club ora dovranno pensare alla crescita dei calciatori del proprio settore giovanile per avviare così un processo di patrimonializzazione e non valorizzazione di giocatori ottenuti in prestito da altre società. Ai fini del calcolo “minuti giovani” chi investirà su quelli provenienti dal settore giovanile, “si vedrà riconosciuta una contribuzione più consistente” ha spiegato Ghirelli. Nel calcolo minutaggio rientrano le prestazioni sportive di quattro calciatori per gara.

 

 

 

LASCIA UN COMMENTO

Commento
Nome