Serie C girone B, l’unico equilibrato e “pulito”

0
I 500 pesaresi presenti a Fano

La chiamano la farsa del calcio italiano. Sessantanove punti di penalizzazione, diciannove partite da recuperare e quattro squadre a un passo dal fallimento. Stiamo parlando della Serie C ma da tutti questi numeri e dati escludiamo il girone B, gruppo “pulito”, con due sole gare da recuperare e un punto di penalità presente. Ah, novità da parte della Lega Pro. Il prossimo anno la serie B sarà a 20 squadre quindi invece delle solite quattro promozioni dalla C ne avremo cinque.

I tifosi della Vis Pesaro in protesta al direttore di gara (crediti foto Vis Pesaro 1898).

Il Pro Piacenza (girone A) dopo alcuni rinvii e otto punti di penalizzazione non gioca più. Il presidente Maurizio Pannella – arrivato solo la scorsa estate – è indagato per truffa, appropriazione indebita e false fatture. E pensare che l’anno scorso la sua impresa Séleco – che produce televisori ed elettrodomestici – era sponsor sulle maglie della Lazio. Il Matera (girone C) scende invece in campo con la formazione Berretti dopo aver incasso 26 punti di penalizzazione che si aggiungono ai nove rimediati lo scorso agosto. Nel girone A il Cuneo non la passa bene con un totale di -7 punti con il discorso problemi economici approdato in Consiglio comunale. Anche la Lucchese (A) (sempre -7) ha problemi visti i 96 mila euro di debito con il Comune per gli affitti dello stadio Porta Elisa e di altre strutture.

Come se non bastasse i toscani dovranno affrontare il problema mister con Giancarlo Favarin che sarà squalificato fino al 30 giugno dopo la testata ai danni del vice allenatore dell’Alessandria. Altre penalità presenti tra le 59 squadre di serie C sono: Monopoli, Reggina, Rieti -2; Arzachena, Juve Stabia, Rende, Siracusa, Trapani, Triestina -1.

Già proprio la Triestina è l’unica punita dal Tribunale Federale su segnalazione della CO.VI.SOC. – Commissione di Vigilanza sulle Società di Calcio Professionistiche, di tutto il girone B.

Il raggruppamento del centro e nord-est Italia risulta il più equilibrato e “pulito“. Solo la Ternana ha da recuperare due gare, contro Sambenedettese e Rimini. Ancora però le date sono da definire vista la partecipazione degli umbri alla coppa Italia serie C (giocano questa sera i sedicesimi contro la Viterbese).

Nel girone A in cima alla classifica ci sono quattro squadre in due punti: Pro Vercelli, Piacenza, Carrarese e Arezzo. Ma la quinta in graduatoria è la Virtus Entella che deve recuperare ben sei partite. Il girone C invece vede il dominio assoluto della Juve Stabia che è a quota 53, staccando il Trapani di nove e il Catania di 10 punti. Le api campane contano sulla miglior difesa del calcio italiano – solo nove subite – e sono ancora imbattute al pari della Juventus.

La Vis Pesaro in tutto questo rimane forte e solida, grazie alla partnership Sampdoria, alla presenza di una società seria diretta dal duo Crespini-Borozan e a un mister – Leonardo Colucci – preparato nell’allenare un gruppo di professionisti. E anche il sindaco Matteo Ricci è sempre presente allo stadio dimostrando compattezza e ideali simili alla società.

 

LASCIA UN COMMENTO

Commento
Nome