Serie C: ipotesi ripresa del campionato il 3 maggio. Chiusura il 14 giugno

0
allenamenti
Spalti vuoti. Il calcio è fermo. Ipotesi per l'avvio del campionato di serie C

Ritorno in campo il 3 maggio e chiusura del campionato il 14 giugno. Una possibilità remota vista l’attuale situazione Coronavirus in Italia, ma pur sempre un’ipotesi in caso ci fossero netti miglioramenti nelle prossime settimane. Prima però SoloVisPesaro ci tiene a ribadirlo: priorità alla salute e alla sicurezza per ognuno di noi, limitando la circolazione e rimanendo chiusi in casa.

LE PAROLE DI GHIRELLI E LE 12 GIORNATE IN PROGRAMMA

Il campionato finirà? Si giocherà in estate? Ci saranno solo sfide per decidere promozioni e retrocessioni? Domande che gironzolano nella testa di tanti, se non tutti, gli amanti del calcio: da chi lo organizza costruendo e spendendo, passando per chi lo amministra e chi lo gioca, fino a chi lo segue ogni settimana tra i diversi stadi d’Italia.

Il presidente della Lega Pro Francesco Ghirelli, in un’intervista al Corriere della Sera nell’edizione cartacea di venerdì, ha detto: “Deciderà il virus. Il ministro per lo sport Vincenzo Spadafora ha indicato il weekend del 2-3 maggio. Noi, come la Lega di A e quella di B, abbiamo l’intenzione di arrivare in fondo alla stagione”.

Così il giorno successivo, sabato 21 marzo, l’altro quotidiano del gruppo editoriale RCS, la Gazzetta dello Sport, ha stilato un calendario che include campionato, playoff, playout e finale di Coppa Italia di serie C. Per la Vis Pesaro sono in programma 11 partite, mentre per sei squadre del girone B e sei del girone A 12 (il girone C non ha recuperi, mancano 8 partite). Nel B Carpi, Feralpisalò, Padova, Piacenza, Sambenedettese e Arzignano Valchiampo devono recuperare anche l’ultima giornata che il girone B ha giocato. Infatti, esattamente un mese fa, il 22 febbraio, la Vis Pesaro di Galderisi al suo esordio in panchina biancorossa, il quale oggi festeggia 57 anni, pareggiava 1-1 sul campo della Fermana. Poi il buio.

IL POSSIBILE CALENDARIO SE IL 3 MAGGIO SI TORNA IN CAMPO

La luce si spera che possa tornare presto. La riaccensione dei fari sarebbe per la Vis Pesaro il 3 maggio, in trasferta a Gubbio. Per tornare a guardare i ragazzi in maglia biancorossa al Tonino Benelli – l’ultima casalinga risale al 9 febbraio contro il Vicenza – si ipotizza il 10 maggio contro il Rimini. Il 6 maggio le sei squadre elencate sopra invece recupererebbero la 27ª giornata. Il recupero della 28ª sarebbe mercoledì 13 maggio, in casa contro la Virtus Verona. Domenica 17 si giocherebbe lo scontro salvezza esterno contro l’Imolese, mentre il 24 maggio attesa a Pesaro la Reggiana.

Altro infrasettimanale, altro recupero. Questa volta a Piacenza, il 27 maggio, la sfida valida per la 29ª giornata. Il mese si chiuderebbe con la seconda trasferta consecutiva, al Romeo Menti di Vicenza, contro l’Arzignano Valchiampo il 31 maggio. Poi, lo sprint finale. Il sentito derby contro il Fano come infrasettimanale, mercoledì 3 giugno, recupero della 30ª giornata. Domenica 7, sempre al Tonino Benelli, il Modena. Infine, ultima trasferta, a Carpi, il 10 giugno e chiusura del campionato giovedì 14 contro la Feralpisalò.

La finale di Coppa Italia tra Ternana e Juventus under 23 è invece in programma, sempre secondo ipotesi della Gazzetta dello Sport, tra andata e ritorno mercoledì 6 e 20 maggio. I playoff invece partirebbero subito domenica 17 giugno con partite in successione – prima fase gironi poi nazionale – 21, 24 e 28 giugno, 1, 5, 8 e 12 luglio. La finale si giocherebbe, tra andata e ritorno, il 15 e il 19 luglio. Per i playout invece il programma è questo: andata il 21 giugno e ritorno il 28. Ma come ha ribadito il direttore generale della Vis Pesaro Vlado Borozan a SoloVis, “la priorità è la salute di tutti. Se manca quella non si può parlare di altro”.

 

LASCIA UN COMMENTO

Commento
Nome