Serie C: stop stagione regolare. Playoff-playout possibili dal 28 giugno

0
La stagione sembra vicina alla conclusione (crediti foto Vis Pesaro 1898)

“Impossibilità di disputare tutte le partite previste dal calendario ordinario”. A scriverlo è direttamente la Lega Pro, con un comunicato uscito dopo l’incontro tra il Consiglio direttivo della Serie C e il presidente della Figc, Gabriele Gravina. Si può quindi dire ufficialmente: l’intero campionato non tornerà in campo. Un pensiero condiviso che ora indirizza la chiusura della Serie C 2020/2021 verso la strada dei playoff e dei playout.

28 GIUGNO IN CAMPO? DECIDE IL CONSIGLIO FEDERALE L’8 GIUGNO

Il Consiglio Federale di lunedì 8 giugno confermerà finalmente la proposta (la seconda) fatta dalla Lega Pro: promozioni dirette per Monza, Vicenza e Reggina e retrocessioni in base alle classifica attuale per le ultime dei tre gironi (Gozzano, Rimini e nel girone C Rieti, più Bisceglie e Rende per distacco). Poi playout (per gironi A e B) e playoff, questi ultimi su base volontaria. Ovvero un mix dei punti 5 e 6 della delibera 196/A, pubblicata il 20 maggio, giorno del Consiglio Federale che aveva ribaltato le decisioni prese nella precedente Assemblea di Lega Pro.

Per l’ufficialità di questo programma manca solo il consenso del Consiglio Federale. Ma la partecipazione alla riunione di oggi con gli uomini di Francesco Ghirelli, presidente di Serie C, da parte di Gravina, è segno che l’intesa sembra ormai vicina. La Gazzetta dello Sport ha segnalato la data del 28 giugno come probabile domenica di ri-partenza. La prima partita dovrebbe essere la finale di Coppa Italia tra Juventus U23 e Ternana, che deciderà anche l’ultima squadra qualificata ai playoff (Ternana e Juve ci sono già dentro, chi delle due vince manda l’11° del proprio girone, quindi Vibonese o Pistoiese). Possibile che in questa data partano anche i playout. Si giocherà così tutto il mese di luglio, con conclusione della stagione nei primi giorni del mese di agosto.

STAGIONE 2020/2021 NESSUNA RIFORMA, FORSE DALLA SUCCESSIVA

Nel comunicato pubblicato dalla Lega Pro si parla anche di riforma del campionato di Serie C, con cambio di format, ma a partire dalla stagione 2021/2022. Quindi la prossima annata sarà ancora così, con tre gironi da 20 squadre ciascuno. Il presidente della Figc Gravina ha detto al Direttivo di Ghirelli che anche per la Lega Pro sarà previsto un contributo economico, sia ai tesserati che ai club, per riprendere l’attività.

La C quindi scalda i motori. Il rientro in campo per 36 squadre (8 dei playout più le 28 dei playoff – sulla carta, se alcune rinunceranno a salire in B saranno di meno) è vicino. La Vis Pesaro non dovrebbe tornare a correre e sudare sul campo, ma per l’ufficialità bisogna attendere il Consiglio Federale dell’8 giugno. Poi, in casa biancorossa, si potrà finalmente chiudere la stagione 2019/2020, iniziando a programmare e ragionare per quella che verrà.

PLAYOUT GIRONE A: Pergolettese-Pianese, Giana Erminio-Olbia

PLAYOUT GIRONE B: Ravenna-Fano, Arzignano Valchiampo-Imolese

LASCIA UN COMMENTO

Commento
Nome