Simone Pavan: “Abbiamo perso la sicurezza del primo tempo”

0
Mister Simone Pavan con Alessio Peroni in sala stampa al Braglia

Una sconfitta dura da digerire. Perché è mancata quella conferma di mentalità e classifica che mister Simone Pavan aveva chiesto nella conferenza stampa di sabato pomeriggio. Il primo tempo la Vis Pesaro si è saputa difendere, ho sofferto ma con ordine, ripartiva bene e ha chiuso i 45 minuti in vantaggio grazie alla rete magistrale di Giorgio Gianola, tornato al gol dopo oltre 3 anni (l’ultimo risaliva al 28 agosto del 2016 in maglia Reggina contro il Fondi in una gara che neanche farlo apposta perse 3-1).

LE PAROLE DEL MISTER DELLA VIS PESARO

Ma poi il patatrac. La squadra subisce tre reti in 20 minuti in avvio di secondo tempo e non trova la reazione giusta per riagguantare la partita e magari il pareggio. “Un po’ inspiegabile” dice Pavan nella stampa del Braglia. “Abbiamo perso sicurezza, non abbiamo reagito bene per mantenere il risultato” spiega il tecnico, ex di giornata visto che a Modena è stato sia giocatore che allenatore.

In questi stadi e in queste partite non si può mai mollare. Appena la Vis ha staccato la spina il Modena del neo-allenatore Michele Mignani ne ha approfittato. Un peccato per come si era messa la situazione: la squadra emiliana era uscita tra qualche fischio dei propri tifosi. “Loro nel secondo tempo sono stati bravi nel palleggio e noi siamo mancati nell’aggressione” racconta mister Pavan. Ci voleva un piglio diverso, più voglia di vincere e portare a casa il risultato. “L’avevamo indirizzata bene, siamo forse calati leggermente” dice nella zona mista Stefano Botta.

I tre gol del Modena sono stati siglati tutti da centrocampisti. La Vis in quei 20 minuti fatali è arrivata spesso in ritardo sulle corsie esterne, sopratutto con Pedrelli (poi sostituito), ma anche con Pannitteri, scavalcato da Davì sul gol del sorpasso Modena. Botta non è riuscito a dare verticalizzazioni e qualità ai biancorossi mentre Misin e Paoli spesso sono arrivati in ritardo.

Ora dobbiamo rimboccarci le maniche. Analizziamo bene l’approccio al secondo tempo e andiamo avanti” dice Pavan. Domenica al Tonino Benelli, ultima gara casalinga del 2019, arriva un’altra squadra emiliana. Ci sarà il Carpi di Riolfo e degli ex Rossoni e Carta, attualmente secondo in classifica e reduce dalla vittoria per 1-0 contro la Triestina.

LASCIA UN COMMENTO

Commento
Nome