Su il sipario per la Vis Pesaro 20/21: maglie, obiettivi e umiltà ambiziosa

0
vis
Presentazione Vis Pesaro 2020/2021

Squadra, staff, dirigenza, tifosi, stampa, sponsor. La Pesaro calcistica, quella biancorossa e professionistica, si è ritrovata a Rocca Costanza. Per un abbraccio tanto ideale quanto concreto (ma nel segno delle misure di distanziamento). Quest’anno dalle parti di via Simoncelli si respira “umiltà ambiziosa” (così l’ha definita il co-presidente Mauro Bosco). E i 400 presenti nel fossato del capolavoro pensato da Costanzo Sforza ne sono la testimonianza più limpida, insieme al tifo organizzato radunato a ridosso della balaustra che sovrasta il simbolo della Pesato tardo quattrocentesca. “Combattete per noi!“, lo striscione a sovrastare un nido tutto vissino. Che è quello che a stretto giro di posta potrebbe ritrovarsi sugli spalti del “Tonino Benelli”.

PRESENTATI ROSA, STAFF E NUOVE MAGLIE

Prima i portieri, poi difensori, centrocampisti e attaccanti. La presentazione a firma di Christian Ginepro (ve lo ricordate in Boris?) ha svelato l’organico della Vis Pesaro 2020/2021. Ma anche le divise, quelle che la società biancorossa sfoggerà in giro per l’Italia: la prima a strisce biancorosse e pantalonici rossi targata Tecnoplast (indossata da Gennari); la seconda total white con numerazione rossa (Lazzari); la terza nera con inserti rossi (Marchi); quella dei portieri (Puggioni) bianca con maniche nere. Accanto alle divise, un organico che ha in Mattia Gennari, alla quarta stagione in maglia Vis, il suo capitano: “Vogliamo fare un campionato importante, ci sono tutti i presupposti per fare bene“, ha sentenziato.

Vietato sperare, obbligatorio mettersi in gioco con un sogno all’orizzonte. Questo, in estrema sintesi, il pensiero di mister Giuseppe “Nanu” Galderisi, che ha gettato i presupposti della sua prima vera stagione in riva all’Adriatico: “Credo nella scelta che ho fatto, seguo tutto ciò che il presidente Bosco cerca di trasmetterci. Abbiamo creato un gruppo di ragazzi incredibile, nel segno di giovani e ‘vecchi’. La bellezza del gruppo è la prima qualità che possediamo”. Insieme a lui lo staff composto dal vice Cavalletto, dal preparatore atletico Palazzari, dal tm Peroni, dal responsabile medico Gemmellaro e dai professionisti Profili, Renzoni, Patrignani, Antonini e Paolin.

BOSCO: “NOI PORTIAMO AVANTI UMILTÀ AMBIZIOSA”. IL RICORDO DI TIFOSI E GIOCATORI SCOMPARSI

La sensazione di poter costruire una squadra importante l’ho avuta da quando ho incontrato Marchi dopo Monza-Juve Under 23 del febbraio scorso“, ha svelato il ds Claudio Crespini. Che ha poi aggiunto: “L’obiettivo è quello di stazionare nella parte sinistra della classifica. Se ora mi chiedessero dove rinforzare la squadra, avrei non poche difficoltà”. Di poche ma ficcanti parole il dg Vlado Borozan (“Sto cercando di fare il meglio che posso“), mentre il discorso clou della serata è nelle parole del co-presidente Mauro Bosco (dello stesso suo avviso l’altro co-presidente Marco Ferri): “Noi portiamo avanti ‘umiltà ambiziosa’: l’ambizione deriva dalla consapevolezza che gli obiettivi che ci poniamo li possiamo raggiungere davvero; l’umiltà è quella tipica di una città come Pesaro. Con sacrifici e volontà possiamo arrivare in alto“.

Presenti anche il sindaco Matteo Ricci, l’assessore al Benessere Mila della Dora e l’omologo alla Bellezza Daniele Vimini. Così il primo cittadino rossiniano: “La campagna acquisti fatta è straordinaria. C’è un clima positivo e anche il pubblico sa che si stanno gettando le basi per un grande futuro. Il presidente Bosco sta investendo molto sulla città e mi ha fatto una promessa: sarebbe bello che entro la fine del mio mandato la Vis riuscisse a regalare a Pesaro un grande sogno”. Quello che, conti alla mano, risponde al nome di Serie B. Nel ricordo di chi ha lasciato un segno indelebile nella storia vissina e ora non c’è più: Alberto Ghiandoni, Francesco Marchionni, “Filippone”, Massimiliano Capanna, Cristian Zanvettor, Andrea Rossi, Matteo Ghiselli, Walter Nicoletti. Guide nel cielo stellato vissino.

LASCIA UN COMMENTO

Commento
Nome