Cosa c’è da sapere sul Sudtirol di Stefano Vecchi

0
Sudtirol
Il tecnico del Sudtirol Stefano Vecchi (Credits © FC Südtirol)

Continuità. Questa la parola d’ordine del Sudtirol, avversario dei biancorossi di Pavan nell’esordio stagionale in Serie C. Il collettivo allenato dall’ex Inter Stefano Vecchi (già tecnico degli altoatesini nell’annata 2012/2013) si approccia all’annata di terza serie nel lotto delle protagoniste annunciate. Una posizione, quella nell’ideale griglia di partenza annunciata dagli addetti ai lavori, che nasce in primo luogo da conferme importanti nello scacchiere: spiccano in questo senso Vinetot, Fabbri, Ierardi, Tait, Berardocco, Morosini, Fink, Turchetta, Mazzocchi e Romero. A questi si sono aggiunti elementi di spessore, frutto di una campagna acquisti che ha portato in Alto Adige, su tutti, il trequartista Casiraghi (dal Gubbio), il centrocampista centrale Gatto (dall’Alessandria) e l’ala destra Petrella (dalla Triestina). Dell’assetto della passata stagione non fanno più parte De Rose e De Cenco, ora rispettivamente alla Reggina e al Pontedera.

Sul fronte allenatore, il Sudtirol ha dovuto registrare la partenza di Paolo Zanetti in direzione Ascoli. Un addio meditato e di certo non indolore, a cui l’Alto ha fatto fronte con l’arrivo di Stefano Vecchi. Bergamasco, classe ’71, Vecchi approda tra i professionisti nella stagione 2011/2012, tra le fila della Spal. Le parentesi con Sudtirol e Carpi gli valgono la chiamata della Primavera dell’Inter: in quattro anni di permanenza alla corte nerazzurra conquista due scudetti, una Coppa Italia, una supercoppa e due Tornei di Viareggio. Per lui anche un paio di esperienza ad interim alla guida della prima squadra, in sostituzione di Frank de Boer e Stefano Pioli. Il 14 giugno 2018 assume la guida tecnica del Venezia, per poi venire esonerato dopo sei gare di campionato.

Per il Sudtirol un precampionato positivo, contrassegnato dalle vittorie in Coppa Italia contro il Fasano (4-2) e Virtus Entella (1-2). Il percorso nel maxi torneo è però terminato al terzo turno, per mano dell’Udinese: alla Dacia Arena è arrivata una sconfitta per 3-1.

 

Stadio “Tonino Benelli”, domani ore 15

COSI’ IN CAMPO (4-3-1-2): Cucchietti; Ierardi, Polak, Vinetot, Fabbri; Tait, Berardocco, Morosini; Casiraghi; Mazzocchi, Turchetta. All. Vecchi

Arbitro: Emmanuele di Pisa (Castro-Giuggioli)

LASCIA UN COMMENTO

Commento
Nome