Il nuovo attaccante Tomas Malec si presenta: “Pronto per giocare. Mi manda David Ivan”

0
Malec
Tomas Malec il giorno della presentazione a Pesaro

Un colpo che ha sorpreso tifosi e addetti ai lavori. Lo slovacco classe ’93 Tomas Malec è ufficialmente un nuovo attaccante della Vis Pesaro targata Mauro Bosco. Il giocatore nella mattinata di oggi ha superato le visite mediche e nel pomeriggio ha firmato il contratto che lo legherà ai biancorossi con la formula 1+1. Domani sarà in campo per il primo allenamento coi nuovi compagni, in attesa del debutto che dovrebbe arrivare già domenica, in casa contro il Sudtirol. Intanto stasera il giocatore al “Tonino Benelli” ha ricevuto l’abbraccio del tifo biancorosso, durante la conferenza stampa di presentazione.

Le prime parole in biancorosso di Tomas Malec

“Grazie per l’accoglienza, sono molto felice di poter giocare per questa società. Mi sono informato e ho visto la passione che ci mettono i tifosi. Posso promettere che combatterò per la squadra. Non vedo l’ora di conoscere i compagni e di incominciare ad allenarmi. Mi auguro che domenica faremo i tre punti”. 

Sulla propria condizione fisica:

“Sono pronto per giocare subito. In Lettonia mi allenavo ogni giorno, eravamo già a metà della stagione”. 

Il ruolo di David Ivan nella scelta di Pesaro:

“E’ successo tutto velocemente. Sognavo da tempo di giocare in Italia: a 17 anni ho fatto un provino con la Sampdoria. Inoltre ho sentito  David Ivan, mi ha parlato molto bene di questa società”.

Malec
Tomas Malec col suo procuratore

Il dg Vlado Borozan

“Questo è il primo regalo del presidente Mauro Bosco, condiviso e concordato con Marco Ferri. E’ il primo segnale che la Vis Pesaro ha cambiato marcia. Stiamo incominciando a costruire la Vis più forte di sempre. Ogni nostro futuro acquisto sarà basato su certi parametri. In primis saranno tutti giocatori di nostra proprietà. Poi la qualità del giocatore e la prospettiva. E’ un giocatore che accettato il nostro progetto con entusiasmo, ambizione e determinazione. In questo momento in Lega Pro credo non ci sia un giocatore col suo curriculum. Questo è un segnale: vogliamo prendere giocatori che siano certezze e proporre qualcosa che gli altri non hanno. Tomas è il primo tassello che aggiungeremo a una squadra già di buon livello”.

 

Il ds Claudio Crespini

“Tra i profili valutati, sia italiani che esteri, lui aveva due cose in più degli altri: un’età più giovane rispetto agli altri attaccanti che avete letto sui giornali. Spero che non sia l’ultimo acquisto anche se i nostri progetti sono per potenziare la squadra più avanti, verso gennaio. Il mister si era sempre raccomandato di prendere un attaccante fisico e io penso che un elemento con una fisicità maggiore non lo potevamo trovare”.

 

LASCIA UN COMMENTO

Commento
Nome