Tutti gli stadi del girone B per la stagione 2018-2019

0

Nella prima giornata i tifosi biancorossi hanno già attraversato mezza Italia arrivando al confine con la Slovenia per seguire la propria squadra del cuore. Ad aspettarli c’era lo stadio Nereo Rocco di Trieste, uno dei più grandi del girone, ospitante fino 32.304 persone e considerato uno degli stadi migliori italiani, infatti l’estate del 2019 sarà uno dei sei stadi ad accogliere i tifosi di tutta Europa, visto che ci saranno gli Europei Under 21 tra San Marino, Bologna, Cesena, Udine, Reggio Emilia e appunto Trieste.

Altro stadio d’importante rilevanza sarà l’ Atleti Azzuri d’Italia di Bergamo, sede dell’Atalanta e dell’altra compagine bergamasca, l’Albinoleffe. Impianto che i pesaresi calcheranno nel breve, il 21 ottobre per la precisione. A Vicenza lo stadio Romeo Menti ospiterà le partite casalinghe del nuovo L.R. Vicenza Virtus, nato dalla fusione tra Vicenza e Bassano. Questa società conterà su quasi 7000 abbonati, numeri pazzeschi per la Serie C, primi in Italia. La Vis Pesaro ci andrà a giocare nella trasferta successiva a San Benedetto, ovvero domenica 7 ottobre. E poi l’importante Liberato Liberati di Terni, che fu inaugurato con un’amichevole nel 1969 tra Ternana e Palmerais. Altro importante stadio è quello del Monza, il Brianteo, con capienza di 18.568 persone.

Tanti derby da calendario, quindi si tornerà al Mancini di Fano dove sono stati svolti lavori in extremis per renderlo agibile, e poi al Bruno Recchioni di Fermo, passando per il Pietro Barbetti di Gubbio dove il 5 agosto 200 pesaresi andarono in Coppa Italia e l’imminente Riviera delle Palme di San Benedetto, dove mercoledì 26 la Vis Pesaro giocherà alle 20.30 cercando i primi punti in trasferta. E poi la Romagna dove si giocherà nel sintetico del Romeo Neri di Rimini il 23 dicembre, al Bruno Benelli di Ravenna che mette a disposizione 2470 posti nel settore ospiti e al Romeo Galli di Imola, ampliato in estate dopo il ripescaggio dell’Imolese. In Abruzzo al Gaetano Bonolis di Teramo la Vis Pesaro giocherà invece il prossimo 20 aprile.

E poi le lunghe trasferte a partire da Renate che gioca le sue partite casalinghe nello stadio comunale Città di Meda, mezz’ora a nord di Milano. I tifosi biancorossi seguiranno poi la propria squadra al Lino Turina di Salò, in provincia di Brescia, a fianco al Lago di Garda; nel comunale Città di Gorngonzola nel milanese, sede della Giana Erminio, nome della società in onore al sottotenente alpino scomparso nella prima guerra mondiale. Altra lunghissima trasferta sarà quella di Pordenone allo stadio Ottavio Bottecchia in Friuli Venezia-Giulia. I tifosi viaggeranno anche quasi vicino all’Austria, con la trasferta allo Stadio Druso di Bolzano il 18 novembre. E poi la neo-promossa Virtus Verona che dopo i discorsi estivi con possibilità di partite casalinghe allo stadio Bentegodi, giocherà ancora al Gavagnin-Nocini di Verona, zona est della città.

Nicholas Masetti

per SoloVisPesaro.

LASCIA UN COMMENTO

Commento
Nome