Un passo avanti verso l’obiettivo

0

Ad accontentarsi si gode, solo a metà diceva qualcuno, ma è già qualcosa. Il pareggio di ieri ne è la prova lampante, partita agonisticamente molto dura, in mezzo alle pozzanghere. “Queste partite se non hai carattere le perdi anche”, parole di Claudio Crespini  . E allora il famoso bicchiere, può essere mezzo pieno. Per mille motivi. L’avversario in primis, formazione compatta ed esperta nelle perdite di tempo, a discapito dello spettacolo. Imolese abile e scaltra, quando dopo il vantaggio quello che contava erano soltanto le lancette dell’orologio. Ma la Vis c’è. E lo ha dimostrato. Lo ha fatto con chi più di ogni altro ci ha creduto, Radoslav Kirilov. L’ ala bulgara ha saputo sfruttare forse l’unica incertezza nei 90 minuti, della difesa ospite. Il gol è un mix di furbizia, esperienza e consapevolezza. Perché prima o poi quella palla arriva, se produci calcio anche tra mille difficoltà, l’occasione si presenta. Poi devi essere bravo a sfruttarla, e la Vis lo è stata.  Un passo avanti, una continuità nei risultati che per una truppa che mira alla salvezza, è ossigeno puro. +5 dalla zona play-out, testa alta e dritti verso la prossima battaglia, a Verona. Nell’ennesimo scontro diretto di un campionato più  che mai in equilibrio.

Riccardo Damiani

per SoloVisPesaro.

1 COMMENTO

  1. Vorrei evidenziare i limiti del campo da gioco. Non è amissibile che un po’ di pioggia scesa nella notte riduca il campo in quelle condizioni, specialmente se si considera che in questa serie si gioca palla a terra ed in velocità. Difficile in queste condizioni cercare l ‘ uno contro uno ( saltare l ‘ uomo ) e da esteta del calcio penalizza lo spettacolo

LASCIA UN COMMENTO

Commento
Nome