Virtus Verona, zero sconfitte e le reti di Rachid Arma: il ritratto dei veneti

0
Verona
Rachid Arma in gol ad Arezzo (foto Virtus Verona)

Il Ferguson italiano, un’ossatura conservata e i 6 punti ottenuti in 4 giornate. Premesse da maneggiare con cura quelle della Virtus Verona, avversario dei biancorossi nell’anticipo di Serie C. Un avversario da cui guardarsi le spalle, si diceva. Sì, perché nella città di Catullo i gol di Rachid Arma (pallino di mercato del ds vissino Crespini) sanno essere pesanti: lo sa bene l’Arezzo, fresco di doppietta subita ad opera del puntero di Agadir. L’ex Vicenza è punta di diamante di un mercato estivo che ha portato in dote i vari Zarpellon (LR Vicenza), De Marchi (Cittadella, out per infortunio) e Pittarello (Luparense). Tanti però gli elementi rimasti in riva all’Adige: il portiere Giacomel; i difensori Pellacani, Visentin e Daffara; i centrocampisti Bentivoglio, Marcandella, Danieli e Cazzola; l’attaccante Danti. Nomi che vanno a costituire l’ossatura di un collettivo che ha in Luigi Fresco il suo condottiero-presidente da ben 39 anni.

I 6 punti in classifica dei veronesi sono frutto di una vittoria (Arezzo) e tre pareggi (Cesena-Imolese-Legnago). Un percorso senza sconfitte che i biancorossi dovranno interrompere. Sul fronte cartellini, i rossoblù hanno ricevuto 11 ammonizioni. Fermo a 0 il conto dell’espulsioni. L’età media del collettivo? 24,4 anni.

 

PROBABILE FORMAZIONE (4-3-1-2): Giacomel; Amadio (Manfrin), Visentin, Pellacani, Daffara; Delcarro, Danieli, Cazzola; Zarpellon; Arma, Marcandella. All. Fresco

LASCIA UN COMMENTO

Commento
Nome