Vicenza, il Lane Rossi allenato dall’ex Chievo Mimmo Di Carlo

0
Il tecnico Domenico Di Carlo (crediti ? L.R. Vicenza Virtus)

Una rosa dal valore di oltre 7 milioni di euro, un allenatore proveniente dalla serie A, più di 7000 abbonati e Paolo Rossi, un dirigente speciale che proprio ieri ha festeggiato 63 anni. Questo mix fa del Vicenza una delle squadre favorite alla vittoria della serie C, girone B.

La Vis Pesaro si presenta al Romeo Menti per cercare di strappare dei punti alla squadra allenata da Domenico Di Carlo, già giocatore della Lane Rossi dal 1990 al 1999. Proprio con i biancorossi vicentini il tecnico classe ’64 ha iniziato ad allenatore nella Primavera per poi spostarsi a Mantova. Da lì un’ottima carriera da tecnico, sedendo sulle panchine di Parma, Sampdoria, Livorno, Cesena, Spezia, Novara e per tre volte diverse Chievo.

Proprio con i clivensi è retrocesso in serie B la scorsa stagione. In estate la chiamata “d’amore” da Vicenza. Come si può dire no alla tua nascita e crescita calcistica? Di Carlo ha preso la palla al balzo ed è stato presentato davanti a un stadio Romeo Menti tutto esaurito per il ritorno del figlio adottivo. A Vicenza quest’anno si sono abbonate più di 7000 persone. Obiettivo: vincere il campionato e tornare in B, che manca dalla stagione 2016-2017.

LA ROSA

Il portiere Matteo Grandi, titolare anche nella passata stagione, dopo cinque giornate è il trascinatore della difesa meno battuta del girone al pari del Padova (2 reti subite) e della squadra ancora imbattuta, con 3 vittorie e 2 pareggi (a Modena e Carpi). Domenica, nella prima vittoria esterna per 0-3 a Gubbio, Grandi ha parato anche un rigore.

La difesa a 4 conta sull’esperienza di due centrali arrivati dalla serie B: Daniel Cappelletti dal Padova ed Emanuele Padella dall’Ascoli. Sulla corsia di destra poi uno dei terzini migliori di tutto il girone: Matteo Bruscagin, classe ’89, ex settore giovanile del Milan nelle ultime due stagioni a Venezia.

A centrocampo Di Carlo può contare su diverse scelte: in primis su Luca Rigoni, al suo esordio in un campionato di serie C a 34 anni dopo più di 400 presenze da protagonista tra serie A e B. Ma poi tanta qualità su cui il tecnico può ruotare: dal classe ’94 Emmanuello, passando per il belga Vandeputte e per l’esperto Cinelli, arrivando al classe ’97 Zonta (a segno nell’ultima gara da subentrato) e alla freschezza del giovane talentino di casa classe ’99 Zarpellon.

Il reparto offensivo conta poi sul giocatore di più alto valore del girone B: Stefano Giacomelli, il capitano, dal 2012 a Vicenza con 246 presenze e 44 gol. Qualità altissima sulla trequarti abbinata ai centimetri e alla sostanza fisica di quattro attaccanti alla ricerca continua di due maglie da titolare: Rachid Arma (la scorsa stagione ha segnato due gol alla Vis decidendo entrambe le sfide vinte dal Vicenza), Simone Guerra, Andrea Saraniti e l’ex Catania Alessandro Marotta.

LASCIA UN COMMENTO

Commento
Nome