Vis-Carpi, l’ex Riolfo: “Vi riprenderete. Pezzi può giocare come Paoli”

0
Carpi
Il tecnico Giancarlo Riolfo, alla guida della Vis Pesaro nella stagione 2017/2018. (foto: Vis Pesaro 1898)

Domenica al Benelli (ore 17:30) si affronteranno tra loro due grandi sorprese di questo campionato. Ahinoi, non è la Vis Pesaro quella positiva. Ma un Carpi in grado di stupire anche il suo vecchio allenatore – che ha in comune con la Vis – grazie ai 18 punti incamerati nelle prime undici giornate. Dieci in più di chi questo weekend la ospiterà tra le mura di casa: “Il Carpi mi ha stupito, mentre non mi aspettavo di vedere la Vis Pesaro così in basso – ha dichiarato l’ex tecnico vissino Giancarlo Riolfo a Il Resto del Carlino -. L’ho vista contro il Cesena e mi è sembrata in difficoltà, confusa. Anche se l’organico non si discute”.

A Pesaro nella stagione 2017/18, Riolfo ha guidato proprio gli emiliani nella passata stagione. Chiusa con un convincente secondo posto e con la successiva eliminazione ai playoff. Un ruolino invidiabile, ma che non è bastato a valergli la conferma sulla panchina del Carpi. Squadra che in estate si è rinnovata dai quadri dirigenziali – ha un nuovo presidente – al campo, dove fino all’anno scorso militava Enrico Pezzi. Oggi alla Vis Pesaro.

“Enrico è un ottimo giocatore e un ragazzo intelligente, bravo anche tatticamente, duttile”, continua Riolfo. Un grande acquisto che finora non ha dimostrato tutto il suo potenziale. Esterno alto, mediano in un centrocampo a due o a tre, mai difensore o terzino come imporrebbe il curriculum. Che ci sia soprattutto un equivoco tattico dietro il suo rendimento sotto le aspettative? “Può giocare a centrocampo, ma bisogna costruirgli il vestito intorno. Noi eravamo aggressivi e bravi nel recupero palla: così, può giocare come Paoli, afferma l’ex allenatore vissino.

E chissà che la svolta della stagione del riminese arrivi proprio col Carpi. Club e città al quale, emotivamente, sarà sempre legato. Per averne portato la fascia di capitano al braccio e per aver conosciuto lì la sua attuale compagna: non sarà una partita come tutte le altre. L’apporto di uno come Pezzi (finora insufficiente) è quello a cui la Vis Pesaro dovrà aggrapparsi per dare una svolta a una stagione fin qui maledetta. Riolfo non ha dubbi: “La Vis ha tutte le carte in regola per riprendersi. Società solida, piazza importante, ottimi giocatori”. Enrico Pezzi è tra questi.

LASCIA UN COMMENTO

Commento
Nome