Vis, è l’ora del bomber. Chiusi i primi tre giovani, si attende per Misin

0
Mister Simone Pavan con il presidente Marco Ferri

La Vis Pesaro tra oggi e domani chiuderà l’attaccante. ll direttore sportivo Claudio Crespini non fa nomi ma spiega che ha cercato Guido Gomez, l’anno scorso a Renate. Cifre però troppe elevate per un giocatore che ha segnato sei reti in 34 presenze l’ultimo anno.

SoloVisPesaro ha però ottenuto due nomi su cui la Vis sta tentando l’affondo: Francesco Grandolfo, classe ’92, nell’ultima stagione alla Virtus Verona retrocessa. Per lui solo cinque reti nelle ultime due stagioni. Vanta però un ottimo curriculum con 11 gol nella stagione 2016-2017 al Bassano e un passato in serie A con le maglie di Bari e Chievo. Proprio in Puglia, sua terra nativa, nel 2011 segnò una tripletta nell’ultima giornata di campionato contro il Bologna. Aveva solo 19 anni. L’altro nome è invece Simone Raffini, classe ’96, nell’ultima stagione a Ravenna. Ha siglato quattro reti in 30 partite. Non è da escludere che possano arrivare entrambi.

Pavan conferma l’arrivo dei primi tre giovani dalla Sampdoria (come già vi avevamo anticipato): sono Farabegoli, Campeol ed Ejjaki, definendoli “ragazzi eccezionali sopratutto mentalmente“. Il nuovo allenatore è di poche parole durante la conferenza stampa nella sala rossa del Comune, ma dai nuovi arrivi ha una prerogativa: “Non voglio gente che si lamenta”. I tre giovani lo scorso anno giocavano nella Primavera dei blucerchiati e Pavan vuole confermare “il buono che hanno fatto l’ultima stagione”.

Cambierà l’intensità e il fisico ma per mister Simone Pavan la priorità è il rapporto di sincerità. Axel Campeol, terzino sinistro veneto classe 2000, “ha la mentalità giusta che piace a me. Il suo equilibrio è incredibile, va sempre a mille e sia che si perde o vince lui vuole sempre migliorarsi” racconta Pavan, anch’egli del nord-est, essendo nato a Latisana, nella provincia di Udine nel Friuli-Venezia Giulia.

Un giocatore che proprio il Friuli ha rifiutato è Tommaso Farabegoli. Il difensore centrale classe ’99 lo scorso gennaio, nel mercato invernale, è stato vicinissimo al Pordenone. Ma siccome la Primavera della Sampdoria stava vivendo un periodo abbastanza buio, ha preferito rimanere con mister Pavan nonostante potesse vincere un campionato di serie C con il Pordenone. “Il suo gesto è da uomini veri e io questo mai lo dimenticherò” ha raccontato Pavan seduto a fianco al suo vice Renato Vito.

Yassine Ejjaki invece è quel giocatore di grande qualità che serve al centrocampo della Vis Pesaro. “Ogni partita dà l’anima, aiuta sempre il compagno” spiega Pavan. Sponda prestito da Genova, rimarranno due giocatori anche della passata stagione. A confermarlo è lo stesso Andrea Tessiore, ex capitano di Pavan due anni fa nella Primavera blucerchiata, dopo la buona annata con la maglia della Vis Pesaro. L’altro dovrebbe essere Cristian Hadžiosmanović, classe ’98, che proprio oggi compie 21 anni, ma vanta già 50 presenze in serie C.


Il mister ha detto di avere preferenze tattiche e su questo svilupperà le idee della squadra. “Non dobbiamo sbagliare gli acquisti over, la società sta lavorando per darmi i giocatori che voglio” spiega Pavan ai microfoni di Radio Prima Rete. I riconfermati Lorenzo Paoli e Flavio Lazzari non hanno ancora parlato con il nuovo allenatore, perché “io preferisco parlare faccia a faccia con le persone e non al telefono. La società mi ha detto che sono ragazzi eccezionali, ci parlerò in ritiro“, che avrà inizio il 16 luglio con ritrovo il 15. Capitolo Alex Misin: il giocatore nativo di Pesaro ma di proprietà della Fermana ha l’accordo con la Vis. Ma Giorgio Gianola ha rifiutato il trasferimento a Fermo nello scambio alla pari senza conguaglio.

LASCIA UN COMMENTO

Commento
Nome