Vis-Gubbio, Galderisi alla vigilia: “Questa squadra ha le palle, ora i risultati”

0
galderisi
Il tecnico della Vis Pesaro, Giuseppe Galderisi (foto: Vis Pesaro 1898)

Settimana di silenzio stampa per la Vis Pesaro, o quasi. Visto che sia il presidente Bosco che il ds Claudio Crespini hanno rilasciato alcune dichiarazioni rispettivamente a Corriere Adriatico e Corriere dell’Umbria. Entrambe in ottica Gubbio, entrambe determinate. “Domenica si deve vincere” ha sentenziato il pres. Nanu Galderisi è della stessa idea:

“Periodo infelice dopo due sconfitte consecutive? Di infelice ci sono solo i risultati. Abbiamo incontrato Triestina e Perugia, e la squadra non meritava di portare a casa zero punti – ha esordito il tecnico nelle dichiarazioni della vigilia del match contro il Gubbio -. Quello che fa girare le scatole è non aver raccolto i punti: ce li saremmo meritati. Non dobbiamo sbattere la testa, ma essere più realisti, concreti, e raccogliere quanto meritiamo”.

Settimana di silenzio stampa per la Vis Pesaro, o quasi. Soprattutto settimana di lavoro. Aver avuto a disposizione sette giorni per preparare la sfida del Benelli è certamente tornato utile allo staff tecnico. Specialmente quando il calendario presenta impegni ravvicinatissimi e alte intensità come in questo 2020/21:

“Abbiamo cercato di consolidare le nostre certezze – prosegue il mister -, lavorando sui particolari per fare male al Gubbio. Così come sugli errori che a Perugia ci sono costati la partita. Sono cose che non si possono fare in due giorni. La cosa essenziale, comunque, sarà trasformare la rabbia in rabbia positiva. Sarà una partita “sporca”, sportivamente parlando, quindi dovremo indirizzare bene tutta la rabbia che ci portiamo dietro da qualche partita quando vediamo che meritiamo di più, e raccogliamo niente”.

ELIMINARE GLI ERRORI, RACCOGLIERE PUNTI

Il ritornello esposto da Galderisi è semplice: la Vis Pesaro dovrà eliminare gli errori per raccogliere i punti che merita. Senza mangiarsi troppo le mani per quanto perso lungo il cammino. È tempo di guardare avanti:

“Che la squadra stia crescendo lo dicono le prestazioni e i risultati. Da Trieste e da Perugia ci sono arrivati tanti complimenti. I ragazzi devono essere consapevoli che quello che ci scappa non è per forza un nostro demerito, ma serve anche essere realisti e prendersi delle responsabilità. Gli errori vanno eliminati. La squadra sta alzando attenzione e cura dei particolari. La voglia di spaccare il mondo non serve a niente, ci vuole equilibrio e determinazione.

Sul Gubbio – sua ex squadra – Galderisi la pensa così: “Anche loro hanno raccolto meno di quello che potevano. Sono stato a Gubbio in due occasioni, è una città che mi ha accolto con rispetto e amore. Ora però il mio unico pensiero è fare bene con la Vis, perché il lavoro fatto fino adesso è buono, mancano solo i risultati. Non incontriamo una squadra che lotta per andare su, siamo entrambi alla ricerca della nostra dimensione. Noi abbiamo sempre espresso un buon calcio, raccogliendo quasi niente rispetto a quanto prodotto. Le critiche sui risultati ce le facciamo da soli”.

Nonostante qualche assenza, comunque, non sono in programma cambi di modulo: Difesa a 4? La adottiamo in certe circostanze, come a 3 o a 5 in altre. Dobbiamo crescere sui nostri concetti. Abbiamo recuperato Lelj, ma in ogni caso dietro tutti hanno sempre fatto il proprio dovere. Certo, sono stati commessi degli errori, ma nel calcio non ho mai visto perfezione”.

A margine della sconfitta in terra umbra, Galderisi aveva presentato la sfida al Gubbio come una gara di “Champions League“. Ecco il perché di queste parole: Il messaggio che volevo mandare dopo Perugia è che questa squadra ha le palle, ha orgoglio, è fiera di quello che fa. Incanaliamo bene la nostra rabbia. Martedì siamo arrivati incazzati e mercoledì abbiamo cercato di sbollire. Cerchiamo di vincere ogni partita, sono tutte importanti. La Champions era per dire che i piccoli particolari faranno la differenza, lavoriamo su quelli: non dobbiamo più sbagliarli“, ha concluso il tecnico della Vis Pesaro.

I CONVOCATI PER VIS PESARO-GUBBIO

Di seguito, la lista dei convocati per Vis Pesaro-Gubbio di domani (si parte alle 17:30). Ancora fuori rosa Puggioni, out per infortunio anche Lazzari, Tessiore e D’Eramo.

I convocati per Vis Pesaro-Gubbio (domenica ore 17:30). Grafica di Andrea Cianni.

 

LASCIA UN COMMENTO

Commento
Nome