Vis, da lunedì si lavorerà per sfoltire: sono sedici i contratti in ballo

0
vis pesaro
crediti: Vis Pesaro 1898

Parola d’ordine: sfoltire. E’ questo il primo step del nuovo corso Cangini-Banchini, sotto la supervisione del presidente Bosco. Che, dichiarazioni alla mano, interverrà in maniera più decisa nelle vicissitudini di casa Vis (Ora scelgo e decido io, aveva dichiarato a Il Resto del Carlino). Già lunedì lo stato maggiore biancorosso contatterà i procuratori dei sedici giocatori sotto contratto col sodalizio di via Simoncelli. A partire da Ejjaki, Gelonese ed Eleuteri, sulla carta in riva all’Adriatico fino al 30 giugno 2023. Ma anche Gennari, Di Sabatino, Nava, Giraudo, D’Eramo, De Feo, Pannitteri, Lazzari, Marchi, Gucci e Germinale. Oltre a Pezzi e Marcheggiani, di rientro dai prestiti a Pistoia e a Lucca. Una rivoluzione copernicana in vista, insomma. Almeno sulla carta, perché a fronte delle intenzioni della società qualcuno potrebbe scegliere di far valere il proprio anno (o due) di contratto rimasto. E, come riporta Il Resto del Carlino, non è da escludere che qualche elemento possa entrare a far parte del progetto di Banchini. Nei prossimi giorni se ne saprà di più.

Capitolo Serie C 2020/2021. Per una griglia retrocesse ancora non definitiva (domani Imolese-Fano chiuderà il cerchio) e un torneo playoff ormai giunto ai quarti di finale, chi è già sicuro di riassaporare la terza serie è il Trento. Con la vittoria interna sul Campodarsego di domenica scorsa, il club del montecchiese Rivi ritrova la C dopo 17 anni. A un passo dal sogno anche Campobasso (+8 sul Notaresco), Monterosi (+15 sul Latina), Gozzano (+4 sul PDHA, ma la squadra dell’ex Vis Carta ha un match da recuperare) e Seregno (+6 sul Fanfulla di Ale Comi). Lotta ancora aperta negli altri raggruppamenti, a quattro giornate dal termine.

LASCIA UN COMMENTO

Commento
Nome