La Vis perde una sua icona: Angelo Becchetti se n’è andato, aveva 92 anni

0
Becchetti

Un pezzo di storia biancorossa che se ne va per rimanere scolpito in eterno nell’immaginario di una città intera. Questa mattina il Covid-19 s’è portato via Angelo Becchetti, tra i simboli più fulgidi del mondo vissino, romano di nascita (di Torpignattara) ma pesarese d’adozione. Più precisamente dal 1967, quando per la prima volta mise piede nella città di Rossini, per poi rimanerci. Non solo da allenatore (6 stagioni, 199 presenze e una B sfiorata), ma anche da amante della sua gente. Sì, perché dall’abitazione nel cuore del centro città non faceva mai mancare il suo supporto alla “sua” Vis. Vero dispensatore di consigli, di argute sentenze, di profezie spesso veritiere. Istrionico e mai banale. Alle spalle una lunga carriera di allenatore: oltre alla Vis Pesaro, spiccano le panchine di Modena, Rimini, Pistoiese, Cosenza e Forlì.

Da Solo Vis Pesaro giungano le più sentite condoglianze alla famiglia.

LASCIA UN COMMENTO

Commento
Nome