Vis Pesaro, a San Terenzio si continua a lavorare con vista Legnago

0
Vis Pesaro, in vista del Legnago si provano anche i calci piazzati

Il 24 settembre a Pesaro è un giorno di festa. San Terenzio, patrono della città, storica data che tutti i bambini aspettano. Dopo poco più di una settimana di scuola il 24 settembre è già ora di rimanere a casa. Va detto che persino i bambini, in questo 2020, forse non ne abbiano tutta questa voglia. La Vis Pesaro di Giuseppe Galderisi non si ferma, ma scende sul terreno verde del “Tonino Benelli” di buona mattinata.

Verso le 11 la squadra ha fatto il suo ingresso in campo, davanti ai tifosi e qualche curioso che si è fermato al di là della recinzione. Presente anche il diesse Caludio Crespini, con un telefono intasato dalle chiamate in questi ultimi giorni di calciomercato. Nei giorni scorsi il ds è stato a Milano, obiettivo sistemare il partente Lorenzo Adorni e assicurarsi la ciliegina sulla torta di questa sessione. Un profilo condiviso con il tecnico, da quello che è emerso i biancorossi potranno virare sulla scelta di un altro centravanti. Può essere Costantino? E’ presto per dirlo e non c’è ancora nessuna certezza in merito.

Vis Pesaro, la squadra in cerchio. Parla Galderisi

Auguri a Enrico Pezzi, riscaldamento e specialità della casa. Mancano due giorni al debutto in campionato

Partiamo dalle cose attuali. Abbiamo scritto anche questa mattina della possibilità di far rientrare lo sciopero proclamato da AIC. Si è messa in mezzo la FIGC e in queste ore si dovrebbe arrivare ad un accordo che accontenti tutti. Le liste anche in Serie C saranno portate da 22 a 25 calciatori (come in serie A e B) e la prima partita di campionato dovrebbe svolgersi senza alcun problema. Usiamo ancora il condizionale, perché in Italia non si sa mai. Più probabile che la gara di disputi a porte chiuse, aspettando il provvedimento del Governo sulla possibilità di riportare il 25% di persone allo stadio. Lo chiedono a gran voce le Regioni, nei prossimi giorni ci saranno novità.

Sabato, ore 20 e 45, arriva al Benelli la neopromossa Legnago Salus. La Vis Pesaro ha in testa solo un risultato. Vincere. Farlo possibilmente anche convincendo, questo è quello che i biancorossi cercano. Hanno lavorato a parte Orazio Pannitteri, Andra Tessiore e Mattia Gaudenzi. Oltre a Lorenzo Adorni, come scritto sopra con la valigia in mano. Sembra aver recuperato anche Diego Stramaccioni, che ieri aveva accusato qualche noia muscolare. Oltre a Flavio Lazzari, pronto per mettere minuti e benzina nelle gambe.

L’ora buona di allenamento si è aperta con il classico discorso del mister, a cui è seguito anche un abbraccio con Enrico Pezzi che oggi compie 31 anni. Poi tutti al lavoro. Riscaldamento, parte atletica e spazio alla specialità. Più di una mezz’ora in compagnia del drone che ha ripreso i calci piazzati provati dalla squadra. Soluzione da cui è già arrivato un gol in amichevole contro l’Ascoli. Segnale che la Vis Pesaro sta lavorando tanto sui dettagli.

Manca sempre meno all’esordio in campionato di questa Vis Pesaro. Una squadra che ha tutto per stupire. 

 

LASCIA UN COMMENTO

Commento
Nome