Vis Pesaro, allenamenti a porte chiuse per la FeralpiSalò. Il punto sull’infermeria

0
Vicenza

La Vis Pesaro 1898, guidata dal tecnico Simone Pavan, si preparerà alla sfida di domenica 15 dicembre in casa della FeralpiSalò a porte chiuse. Scelta, quella di blindare gli allenamenti dei biancorossi, che arriva per la prima volta in stagione. Ma a cui si era stati in parte abituati già nella gestione di Leonardo Colucci. Il tutto, comunicato alla stampa con una nota, dopo le ultime due sconfitte consecutive. Un modo per permettere ai giocatori di isolarsi e concentrarsi soltanto sulla partita. Basterà a garantire un risultato positivo? La parola poi passerà al campo, giudice supremo.

In questa settimana però sono arrivate indicazioni, dai precedenti allenamenti, anche sullo stato fisico di alcuni componenti della rosa biancorossa. Partendo da chi potrebbe recuperare per domenica. Alberto Rubbo, ormai ai box da più di un mese, ha svolto con la squadra i primi allenamenti, dando l’impressione di potercela fare. Chiaramente con pochi minuti nelle gambe, ma garantendo comunque una soluzione in più a corso d’opera. Procede la riabilitazione anche di Flavio Lazzari, anche lui da poco aggregato insieme ai compagni. Il numero 10 sta però svolgendo un lavoro personalizzato e difficilmente sarà rischiato nel prossimo match. Hanno invece riassorbito le ultime fatiche Yassin Ejjaki, Orazio Pannitteri e Stefano Botta. Tutti e tre regolarmente aggregati.

Capitolo difensori: migliorano le condizioni di Tommaso Lelj, ampiamente sulla via del recupero definitivo. Come minimo sarà in panchina. Da escludere invece, la presenza di Mattia Gennari. Il difensore umbro è reduce da una brutta botta al costato e sarà tenuto fermo ancora per una settimana. Verranno valutate le sue condizioni per Bolzano, quando la Vis farà visita alla tana del Sudtirol.

 

 

 

LASCIA UN COMMENTO

Commento
Nome