Vis Pesaro-Ascoli 1-1, Franzolini risponde a Lelj. Dominio vissino

0
Vis Pesaro-Ascoli
Le squadre schierate prima dell'inizio di Vis Pesaro-Ascoli.

A quasi 7 mesi dall’ultima volta, al Benelli sembra non essere cambiato nulla. Almeno nel tabellino. Finisce sempre 1-1 – come contro il Vicenza lo scorso 9 febbraio -, e segna sempre Lelj. Numeri e statistiche uguali a se stessi ma che nascondono il cambiamento in atto nella nuova Vis Pesaro. L’Ascoli, seppur privo di tanti pezzi importanti (Ninkovic è rimasto in Serbia, poi dovrà arrivare più di qualche rinforzo dal mercato), ha sofferto una Vis battagliera e agguerrita. Ricca di idee e benzina per far girare le gambe soprattutto del suo trio d’attacco: De Feo-Marcheggiani-Marchi, spesso pericolosi, mai incisivi fino in fondo. Gli è mancata (più volte) solo la zampata decisiva.

Ma, di fatto, la squadra di Galderisi ha dominato per lunghi tratti una squadra di Serie B, calando solo nel finale di entrambe le frazioni. Ha colpito con Lelj di testa da calcio piazzato dimostrando di poterne fare un punto di forza. Poi ha creato grazie alle accelerazioni dei suoi esterni e alle imbucate dei suoi centrocampisti, mostrando una qualità nello stretto di un certo spessore. Da sottolineare soprattutto la prestazione di Benedetti in fase di impostazione e di Gelonese nel ruolo di rubapalloni, oltre che di un impenetrabile Stramaccioni in difesa. “Il ragazzo non ha sbagliato un allenamento”, ha detto Galderisi.

Più che a livello fisico, il finale dei due tempi ha mostrato qualche lacuna sul piano della concentrazione. Il pareggio di Franzolini all’86’, infatti, nasce da una marcatura un po’ troppo “leggerina” sul secondo palo. Disattenzioni sulle quali ci sarà da lavorare: ma questa squadra ha potenziale e ampi margini di miglioramento. Gli applausi di approvazione giunti a più riprese dai 400 del Benelli (perfetti in termini di rispetto delle misure anti-Covid) hanno parlato, forte e chiaro. Vis Pesaro-Ascoli termina 1-1, come 7 mesi fa: ma questa squadra è lontana parente di quella che pareggiò contro il Vicenza.

CRONACA SECONDO TEMPO

90′ – Finisce qui, con qualche nervosismo di troppo sul finale. Una manata di Pucino a Benedetti, infatti, ha scatenato una rissa che neanche il triplice fischio dell’arbitro è riuscito a sedare. Le panchine entrano in campo, vola qualche parola, per fortuna nient’altro. Vis Pesaro-Ascoli termina 1-1.

87′ – Miracolo di Puggioni che sventa l’1-2 con i piedi dopo un contropiede velenoso dell’Ascoli: ora la Vis soffre.

86′ – GOL DELL’ASCOLI. Proprio su traversone da calcio piazzato arriva l’incornata di Franzolini, abile a inserirsi sul secondo palo. 1-1 al Benelli.

85′ – Punizione da una zolla interessante questa volta per l’Ascoli, che può crossare dalla fascia destra.

83′ – Fallo su Benedetti F., punizione da buona posizione per la Vis. Bendetti L., però, calcia altissimo.

81′ – Doppio cambio per Galderisi, che fa entrare i giovanissimi Ceccacci e Gaudenzi al posto rispettivamente di Pezzi e Gelonese.

80′ – Discesa di Di Francesco sulla fascia. Il 19 dell’Ascoli serve Eramo che da buona posizione svirgola a lato.

79′ – Colpo di testa di Franzolini, Puggioni osserva la palla che vola alta sopra la traversa.

77′ – Brivido per la Vis che però chiude bene un’azione manovrata dell’Ascoli, calcio d’angoli.

75′- Fallaccio di Laverone su Nava: giallo per l’ascolano.

74′ – Quadruplo cambio Vis: dentro Blue, Federico Benedetti, Eleuteri e Cannavò, fuori Marchi, De Feo, Marcheggiani e Lelj.

70′ – Destro altissimo di Di Francesco, ora squadre un po’ sulle gambe. Poco fa Marcheggiani ha mancato di poco un aggancio che avrebbe innescato un contropiede potenzialmente pericoloso.

62′ – Altra super chance per la Vis con De Feo! La squadra di Galderisi sta mettendo sul campo grande intensità.

58′ – Che occasione per Marcheggiani! Il numero 9 della Vis viene servito solo davanti a Leali in posizione defilata, ma è bravissimo il portiere dell’Ascoli a deviare in angolo!

56′ – Brutto fallo di Franzolini su De Feo che scatena l’ira del Benelli e della panchina biancorossa. Nulla di grave, comunque.

53′ – Occasione per Farabegoli, avanzato in attacco. Il suo mancino sibila a lato del palo.

47′ – Pezzi gioca ora largo sulla fascia sinistra, con Farabegoli terzo centrale di destra.

46′ – Inizia la ripresa. Doppio cambio per la Vis: dentro Benedetti L. e Farabegoli per Ejjaki e Tessiore. Cambia anche Bertotto che fa entrare tutta la panchina. Scendono in campo: Di Francesco, Scorza, Maurizii Quaranta, Laverone, Pucino e Franzolini.

CRONACA PRIMO TEMPO

FINE PRIMO TEMPO: l’arbitro Renzi manda le squadre negli spogliatoio senza recupero.

45′ – Uscita a vuoto di Puggioni su corner, la palla resta vagante ed è un fischio dell’arbitro a salvare la Vis: fallo in attacco.

44′ – Calcio d’angolo per i Piceni alla ricerca del pareggio.

42′ – Altra buona chance per l’Ascoli, che sta prendendo campo. Questa volta è Tassi a mancare l’appuntamento con l’incornata a pochi passi dal numero 1 biancorosso.

40′ – Occasionissima per l’Ascoli! Intinacelli sguscia tra le maglie della difesa di Galderisi, vincendo anche un rimpallo, poi serve Pinho Matos che solo davanti a Puggioni spara incredibilmente alto.

37′ – Bel contropiede dei biancorossi che per poco non trovano la zampata vincente con De Feo, ma è assolo Vis.

34′ – Ancora applausi, questa volta per tutta la Vis, che recupera palla caparbiamente in due occasioni e poi va al tiro con Ejjaki. Alto di poco.

32′ – Applausi per Stramaccioni da parte del Benelli. Il centrale 2001 si sta ben comportando da terzo di sinistra.

26′ – Occasione per l’Ascoli da calcio d’angolo, brivido per la Vis.

24′ – Proteste della Vis per un presunto fallo da rigore su Marchi: non c’è nulla secondo l’arbitro.

18′ – GOL DELLA VIS PESARO!!! Ha segnato Lelj sugli sviluppi da calcio d’angolo sfruttando la sponda di Marchi. 1-0 Vis!!!

17′ – Risponde la Vis Pesaro con Marcheggiani, il suo colpo di testa viene ribattuto dalla difesa ascolana in corner.

16′ – Un errore in fase di impostazione spiana la strada a Pinho Matos, che si accentra dalla sinistra e scarica il destro verso Puggioni. Palla alta.

15′ – Prova a farsi vedere in avanti l’Ascoli, chiude benissimo Lelj che dà il via al contropiede vissino. Attenta la retroguardia bianconera.

12′ – Doppio calcio d’angolo per la Vis, che continua a premere.

11′ – C’è un cambio di formazione rispetto all’11 presentato in distinta. Pezzi si è spostato nel ruolo di terzo centrale a destra, mentre Nava è avanzato sulla stessa fascia e Tessiore è scalato come esterno mancino.

9′ – Applausi per la Vis Pesaro che crea ancora. Questa volta il traversone di De Feo non trova nessuno pronto in area, ma per ora è dominio biancorosso.

7′ – Occasione Vis con Marchi! L’ex Monza sfiora di testa da buonissima posizione sugli sviluppi della punizione, il suo tocco non è sufficiente a indirizzare il pallone verso la porta di Leali.

6′ – Grande recupero palla di Marchi, che allarga sulla destra in contropiede per Tessiore. Atterrato l’ex Samp: punizione dalla zona destra d’attacco per la Vis Pesaro.

4′ – Fallo su Lelj nella trequarti campo biancorossa. Il numero 13 è il capitano di oggi.

3′ – Buona azione della Vis che va al tiro con Marcheggiani dal limite dell’area di rigore: palla fuori di poco.

1′- Partiti! Batte la Vis Pesaro, oggi in completo totalmente nero con contorni rossi. Come annunciato dal dg Vlado Borozan, questa sarà la terza maglia 2020/21. Maglia banconera e pantaloncini e calzettoni bianchi per l’Ascoli.

Vis Pesaro-Ascoli 1-1

VIS PESARO (3-4-3): Puggioni, Nava, Lelj, Stramaccioni; Tessiore, Gelonese, Ejjaki, Pezzi; De Feo, Marchi, Marcheggiani. A disposizione: Sodani, Ceccacci, Farabegoli, Benedetti L., Eleuteri, Gaudenzi, Blue, Faraghini, Benedetti F., Cannavò. Allenatore Giuseppe Galderisi.

ASCOLI (4-3-3): Leali, Tofanari, Brosco, Padoin, Semeraro; Petrucci, Pinto, Cavion, Matos, Tassi, Intinacelli. A disposizione: Zizzania, Scorza, Pucino, Laverone, Quaranta, D’Agostino, Di Francesco, Eramo, Maurizii, Franzolini. Allenatore Valerio Bertotto.

Reti: 18′ Lelj (V), 86′ Franzolini (A)

Ammoniti: Laverone (A) al 75′.

Arbitro: Gianluca Renzi di Pesaro (Merciari-Rignanese)

Note: 0′ di recupero sia nel pt che nel st.

 

LASCIA UN COMMENTO

Commento
Nome