Ipotesi cessione, dall’Irpinia possibile offerta per la maggioranza delle quote

0
Vis Pesaro, cessione
Il presidente della Vis Pesaro Marco Ferri (crediti: Vis Pesaro 1898)

Una cordata della provincia di Avellino sarebbe più che interessata ad acquisire le quote di maggioranza della Vis Pesaro. Questa l’indiscrezione lanciata sulle colonne dell’edizione odierna del Resto del Carlino. Una voce che pare abbia trovato conferme autorevoli sull’asse Marche-Campania e che tuttavia dovrà misurarsi con l’entità di un’eventuale offerta da presentare o già presentata. Difficile per il momento avanzare qualsivoglia identikit dei componenti della cordata.

Se l’ipotesi cessione sul fronte biancorosso è ancora tutta da verificare, dalle parti di Corte Lambruschini pare vicina la stretta finale col gruppo Vialli. Secondo quanto riporta La Gazzetta dello Sport, si aspetterebbe solamente il sì alla cessione di Massimo Ferrero (oggi compie 68 anni). L’offerta della cordata Dinan-Knaster sarebbe così articolata: 45 milioni cash, 20 legati ai successi sportivi dei prossimi anni, un bonus relativo alle cessioni di Andersen e Praet e circa 12 milioni “prestati” da Garrone.

LASCIA UN COMMENTO

Commento
Nome