Vis Pesaro, continuano gli allenamenti. Ostojic tra i ragazzi in prova

0
Vis Pesaro
Il mister Daniele Cavalletto dà indicazioni ai ragazzi. (foto: Vis Pesaro 1898)

L’odore dell’erba appena tagliata, l’azzurro del cielo sopra il prato del Benelli in condizioni perfette. Poi il pallone, finalmente protagonista, la voglia di respirare calcio dopo mesi di inattività. Il raduno pre-ritiro della Vis Pesaro non potrebbe svolgersi in condizioni migliori. Tutto è al proprio posto, a partire da Nanu Galderisi. Carichissimo e tirato a lucido come Christian Puggioni, vero leader. Uomo-squadra, allenatore in campo. Para e scherza nelle sessioni di tiri: “Lascio il posto agli altri (Bianchini e Barzanti, ndr), almeno potete segnare”. Punge, poi ride: “Bisogna fare un po’ di show”.

Il clima è infuocato, agonisticamente parlando, ma sereno. L’obiettivo era affiancare al risveglio muscolare un ritrovato affiatamento, magari arrugginito dai mesi di quarantena e distanza forzata. Per ora il mister ha fatto centro. Aspettando Marchi (in arrivo la prossima settimana), le uniche novità al gruppo dei confermatissimi sono alcuni ragazzi della Berretti e i famosi 9 under in prova, provenienti dalla Serie D. Anche loro già ben amalgamati nel resto del gruppo: chissà che qualcuno non possa restare in pianta stabile. Tra questi, oltre al già citato Domenico Strumbo, ci crede anche Alex Ostojic.

CHI È ALEX OSTOJIC

Vent’anni compiuti a maggio, è un jolly difensivo. Terzino destro o sinistro – e quindi probabilmente anche esterno a tutta fascia in caso di difesa a 3 -, ma anche centrale. Viene da tre anni di Serie D. I primi due trascorsi con la maglia dell’Este, la sua città (ha nazionalità italiana). L’ultimo, invece, giocato da titolare con la Clodiense (Girone C). Venticinque presenze, condite da due gol. E da un quarto posto che oggi sa anche un po’ di beffa per i veneti. Il Campodarsego, prima del girone, ha rinunciato alla Serie C spalancando di fatto le porte del professionismo al Legnago, secondo a 49 punti. La Clodiense ha chiuso con 47 punti e una giornata in meno sul calendario.

Per Ostojic, comunque, potrebbe non essere detta l’ultima parola. Solo Vis Pesaro l’ha ‘pizzicato’ grazie a un “mi piace” piazzato dal giocatore alle nostre pagine social, per questo lo abbiamo contattato telefonicamente. Una chiacchierata informale con la quale il ragazzo ha confermato di far parte del gruppetto di giovani in prova, ma per ora nulla più. Se non la speranza di poter restare in quel Benelli dove anche oggi si è allenato agli ordini di Galderisi. Ancora test atletici per i big, poi lavoro di tecnica nello stretto e qualche esercizio con la palla. Un’altra giornata di calcio, di sorprendente normalità. Che di questi tempi ha l’odore dell’erba appena tagliata.

LASCIA UN COMMENTO

Commento
Nome