Vis Pesaro, Di Donato: “Partita gagliarda, Arezzo squadra importante ma vittoria meritata”

0
Di Donato Bedetti
Daniele Di Donato e il suo vice, Daniele Bedetti (foto Vis Pesaro 1898).

3 punti. Erano tutto ciò che serviva a questa Vis Pesaro. Dopo l’ennesima battaglia nel campo paludoso del Benelli gli uomini di Daniele Di Donato sono riusciti per la prima volta in stagione a fare due vittorie consecutive. Portandosi a 18 punti in classifica. Sintomo di un’identità che il tecnico, ex dei toscani, ha saputo nel tempo trasmettere a questo gruppo.

Una vittoria per 3-2 contro un Arezzo che come rosa non vale sicuramente l’ultimo posto in classifica con 8 punti. Una partita dove c’è stato da soffrire, specie nell’ultima mezz’ora. Ma così è anche più bello. Questo il commento del tecnico della Vis Pesaro, Daniele Di Donato, al termine della battaglia del Benelli:

Questa vittoria ha un alto valore. Affrontavamo una squadra importante, dovevamo fare una partita gagliarda come poi abbiamo fatto. Commettendo anche errori a cui poi però siamo stati in grado di rimediare. Questi sono 3 punti meritati. Abbiamo da subito capito, vedendo la distinta, che l’Arezzo si sarebbe posizionato a 4 dietro.

Ho detto ai ragazzi che non era importante come avrebbero giocato loro, piuttosto eravamo noi che dovevamo fare la nostra partita e ci siamo riusciti. Ci stiamo messi a 3 dietro perché ho visto che i ragazzi si sentono più sicuri così, io devo trovare il vestito giusto seguendo le caratteristiche dei ragazzi che ho a disposizione. E’ uno schieramento che ci sta dando risultati, in futuro valuteremo“.

Mister Di Donato si è poi soffermato ad analizzare la prestazione di Manuel Di Paola, match winner con il gol del 3-2: “Manuel lo abbiamo preso per questo. Per darci quel qualcosa in più che ci mancava. In più ha fatto due gol che sono valsi 6 punti, è un giocatore fondamentale. Nell’intervallo ho chiesto solo più coraggio, siamo stati bravi e fortunati. La forza di questa squadra è quella di non mollare mai, bisogna lottare su ogni palla fino alla fine.

Chi vince sorride, chi perde farebbe meglio a stare zitto. Gli episodi, contro o a favore, fanno parte del gioco. Non credo che abbiano influito sul risultato, la vittoria è stata meritata. Ce la prendiamo e portiamo a casa, il resto è acqua fritta. Da domani pensiamo alla Fermana, adesso c’è entusiasmo e dobbiamo continuare su questa strada. Marchi lo avremo nel 2021, Lazzari è in via di recupero e lo valutiamo per Fermo“.

LASCIA UN COMMENTO

Commento
Nome