Vis Pesaro, Galderisi: “Bisogna essere contenti, aria positiva nello spogliatoio”

0
galderisi puggioni
Il tecnico della Vis Pesaro, Giuseppe Galderisi

Soddisfatto il tecnico della Vis Pesaro al termine del match di Verona. Vis e Virtus che tornano a casa con un punto a testa in uno 0-0 dove però non sono mancate le occasioni da gol. Nel primo tempo meglio i veneti, che vanno vicini al bersaglio grosso sparando due volte a lato e trovando anche i guanti di Bastianello. Vis Pesaro che ha cercato i tre riferimenti offensivi affidandosi spesso a lanci lunghi per scavalcare il centrocampo. Marcheggiani sul finale di primo tempo ha avuto nei piedi la palla del vantaggio ma si è fatto ribattere la conclusione da un difensore a due passi dalla linea di porta.

Nella ripresa ancora la Virtus a fare la partita, Bastianello ci mette i guanti su una bordata da fuori di Zerpellon, Gennari ci riprova di testa ma la palla viene respinta dal portiere Giacomel. Nel finale ancora la Virtus pericolosa in almeno 2 occasioni ma gli uomini di Galderisi stringono i denti e portano via un punto. Per la prima volta in stagione senza né subire né fare gol. DI seguito vi riportiamo le parole del tecnico Giuseppe Galderisi, il portiere Bastianello e del diesse Crespini.

Giuseppe Galderisi a fine gara: “Punto che dà continuità per preparare al meglio la gara contro la Triestina”

Bisogna essere contenti di aver fatto una prestazione -commenta Galderisi- così su un campo molto complicato. Non solo per la forza dell’avversario. Noi abbiamo provato a fare quello che avevamo preparato con un tocco in più, i ragazzi hanno fatto una fatica incredibile qui. Io vorrei sempre fare un calcio propositivo, con le idee che trasmetto ai miei calciatori, ma credo che questi siano i punti che ti permettono di affrontare con la stessa determinazione la Triestina mercoledì. Alzando un po’ l’asticella“.

Il tecnico è soddisfatto anche di un dato, gli zero gol subiti: “Io sono strafelice di questo, come i ragazzi. Dobbiamo toglierci il timore di andare in avanti, a volte certe scalate esterne erano in ritardo. Abbiamo rischiato e tentato il giusto, con un po’ di sfortuna o fortuna si poteva vincere o anche perdere. Anche Gigi Fresco è soddisfatto del punto di oggi. La Vis è una squadra che continua a crescere, oggi a centrocampo hanno giocato Pezzi e Gelonese ma sono convinto che la nostra forza siano anche Ejjaki e Benedetti, Eleuteri e Giraudo sugli esterni, Cannavò che quando si sbloccherà diventerà ancora più pericoloso di quello che già è. Parlo di giovani in questo caso. Mi è piaciuto il temperamento degli uomini cardine, quelli con più esperienza. Questi risultati ti portano solo autostima e forza. Avremo più certezze. Non voglio trovare scuse, ma non era facile non disunirsi nell’errore“.

Infine il commento su Bastianello, che da due giornate ha preso il posto di Puggioni tra i pali: “E’ un ragazzo che si applica, è concentrato e ha voglia. Può essere una forza per noi. Aveva un po’ di problemi alla fine, era affaticato. Questa era una partita che la sbloccavi con la palla ferma o l’episodio. L’aria degli spogliatoi, che io conosco, la senti subito quando è positiva“.

Paolo Bastianello, seconda da titolare e prima rete inviolata per la Vis Pesaro. Le parole del diesse Crespini

Sta andando bene, parlavo con i ragazzi e dicevamo che questo è un campo difficile dove in pochi fanno punti. Abbiamo dato continuità e tenuto alto il morale dello spogliatoio. C’è da soffrire perché queste sono squadre tignose, il mio obiettivo è quello di non subire gol. Io faccio di tutto per chiudere sempre lo specchio, mi aiuto con i miei compagni per portare sempre a casa l’obiettivo. La Triestina non ha bisogno di presentazioni, mercoledì sarà una partita difficile dove bisognerà stare sempre concentrati al massimo“.

Infine il commento del ds della Vis Pesaro, Claudio Crespini, intercettato telefonicamente mentre tornava da Verona: “Questa era una partita dove bisognava combattere, abbiamo avuto anche le nostre occasioni per vincerla. E’ un campo molto complicato dove tutti soffrono. Un buon punto anche in vista dei prossimi impegni“.

LASCIA UN COMMENTO

Commento
Nome