Vis Pesaro, la nuova punta è ancora un rebus: Marchi si avvicina

0
Marchi
Ettore Marchi esulta dopo un gol siglato con la maglia del Monza.

Splende il sole su Pesaro. È tempo di mare, beach tennis, mojito e Settimana Enigmistica. Di rebus sotto l’ombrellone e trattative coordinate dalla sede di Via Simoncelli. La Vis Pesaro è alla ricerca di una punta, come? Esperta, di livello, complementare per caratteristiche a Francesco Marcheggiani. Pesante di nome e di fatto, un profilo in grado di scuotere la piazza. E magari di aumentare gli incassi al botteghino del Benelli: restrizioni causa Covid permettendo.

Un attaccante come Rachid Arma, per esempio. Ne abbiamo parlato spesso in queste settimane. Ma anche come Ettore Marchi. Bomber con un passato in Serie B a Trieste, Sassuolo e Vercelli (32 gol in 137 partite in cadetteria). Oggi di proprietà del Monza, base alla quale è rientrato pochi giorni fa dopo l’eliminazione dai playoff della Juventus U23 dove era stato mandato in prestito dai lombardi a gennaio. In bianconero ha fatto bene: 3 gol in poco più di 400′ giocati in campionato prima della pandemia, 1 rete fondamentale nella semifinale di ritorno di Coppa Italia di Serie C – poi vinta – contro la Feralpisalò. A questi vanno sommati i playoff giocati da titolare. Senza pungere, ma mettendo in cascina ulteriore esperienza.

MARCHI-VIS, C’È UNA TRATTATIVA

Marchi ha 34 anni, ne compirà 35 il prossimo 6 novembre. Difficilmente troverà spazio nell’ambizioso Monza di Berlusconi in Serie B. I brianzoli stanno chiudendo per un grande attaccante (vicino l’arrivo di Christian Gytkjær dalla Serie A polacca) e Marchi, in scadenza a giugno 2021, è formalmente sul mercato. Resterà in Lega Pro, dove lo cercano in tanti. Stando a quanto raccolto da Solo Vis Pesaro, però, il ds Crespini si è già portato oltre il semplice interesse.

Le parti stanno trattando – Vis Pesaro, Monza e agenti del calciatore – sotto il benestare dello stesso Marchi. Al classe ’85 piace l’idea di trasferirsi all’ombra della Palla di Pomodoro, c’è margine, ma è presto per cantare vittoria. La trattativa è tutt’altro che chiusa, ci sarà ancora tanto di cui parlare per arrivare a un punto d’incontro sia tra le società, che tra la Vis e l’entourage di Marchi. Intanto, oltre ad Arma, restano in piedi anche altri due profili rimasti nascosti dietro le mura del Benelli. Due nomi che la società non ha fatto trapelare, e che potrebbero rappresentare il colpo a sorpresa per il reparto avanzato. Si vedrà. Tralasciando questa zona d’ombra del rebus, ad oggi la Vis Pesaro è più vicina a Marchi che a qualsiasi altro attaccante.

LASCIA UN COMMENTO

Commento
Nome