Vis Pesaro, Marchi vicinissimo. Si può chiudere subito

0
Marchi
Ettore Marchi con la maglia della Pro Vercelli, in Serie B.

Il nodo attaccante sta per sciogliersi, tirando le due estremità della corda rispettivamente verso Pesaro e Monza. Trecentosettantatré km tra A1, E45 e A14. Circa quattro ore di comoda autostrada. È questa la tratta – dalla Brianza alle Marche – che percorrerà la tanto agognata punta da mettere a disposizione di mister Galderisi. Questione di dettagli, minuzie. Poi Ettore Marchi potrà diventare ufficialmente un nuovo giocatore della Vis.

Dopo settimane di tira e molla e Mister X (Stiamo trattando Marchi e Arma, ma anche due nomi rimasti nascosti, ripeteva il ds Crespini), a Via Simoncelli si sta per chiudere il primo acquisto del nuovo corso vissino. Un centravanti da playoff per una squadra che dovrà essere da playoff. Il procuratore di Marchi, Giovanni Allegrini, ha spalancato le porte del Benelli al suo assistito sulle colonne del Corriere Adriatico:So che la prima scelta in attacco della Vis è Ettore Marchi e posso dire che per lui Pesaro è la prima opzione. Quando c’è volontà reciproca di chiudere si è già ben oltre la metà dell’opera.

IL PROGETTO VIS HA CONVINTO MARCHI

Il Monza, proprietario del suo cartellino, avrebbe potuto rappresentare uno dei pochi ostacoli alla trattativa. Non sarà così. Il club di Berlusconi è parecchio appesantito, ha bisogno di cedere. La promozione in Serie B dei brianzoli comporterà il naturale smaltimento di gran parte della rosa artefice del primo posto nel Girone A. E anche Marchi, in prestito da gennaio a luglio alla Juve U23, figura tra gli esuberi.

“Stiamo lavorando alla trattativa da diverso tempo – prosegue Allegrini -. Chiamano tante altre squadre, ma noi giochiamo a carte scoperte, dichiarando apertamente la sua preferenza per la Vis”. A convincere sia l’attaccante che il suo entourage è stato il progetto del presidente Mauro Bosco. Un patron “ambizioso ma non folle”, dice Allegrini. Che vede in Pesaro una piazza che punta in alto tenendo però i piedi ben saldati a terra.

A questa sicurezza finanziaria si aggiunge anche una garanzia tecnica: Giuseppe Galderisi. Il tecnico biancorosso ha allenato per un mese Marchi (all’epoca capitano degli eugubini) durante l’esperienza sulla panchina del Gubbio, prima della sua cessione al Monza a gennaio 2019. Tanto è bastato per generare stima reciproca: Il mister lo conosce bene come lui conosce il mister, e chiaramente questo facilita le cose.

CIFRE E TEMPI PER LA CHIUSURA

“Prima riusciamo a chiudere l’operazione con il Monza e meglio è”, ha concluso Allegrini. E probabilmente andrà in questo modo. Stando a quanto raccolto da Solo Vis Pesaro, la fumata bianca dovrebbe arrivare entro questa settimana. Così da permettere a Marchi di aggregarsi in tempo alla rosa che il 3 agosto si radunerà al Benelli per la prima fase del ritiro precampionato. Non sono banali né le cifre, né la durata del contratto che sottoscriverà il classe ’85. Sempre secondo nostre indiscrezioni, Marchi – che compirà 35 anni il 6 novembre – firmerà con la Vis Pesaro un biennale da 80 mila euro a stagione. Un investimento senza dubbio importante, che rende l’idea della fiducia riposta nel giocatore. Manca poco. Ettore Marchi è vicinissimo a diventare un nuovo giocatore della Vis.

LASCIA UN COMMENTO

Commento
Nome