Vis Pesaro, mercato in entrata: fatta per Tosi, Altobello quasi, Cacia sfuma

0
Vis Pesaro, Barreto e Reginaldo in lizza per l'attacco

Vis Pesaro pronta a sparare i primi colpi in entrata. Dopo un inizio di mercato che ha visto solo uscite, ufficiali quelle di Marcheggiani e Pezzi. Probabili a breve anche quelle di Adorni (piace a Mantova e Cesena) e Bismark.

Sono tre i nomi in entrata, uno per reparto, che hanno tenuto banco in questi giorni. Alla Vis Pesaro sono stati accostati tanti giocatori, ieri sera è spuntato fuori anche un interessamento per Raffini della Fermana, ma questi 3 (che alla fine sono due) sono stati quelli con cui si è realmente discusso per un passaggio in biancorosso.

Partiamo dalla porta. E’ ormai tutto fatto per il passaggio a Pesaro di Riccardo Tosi, portiere nato a Negrar il 27 dicembre 1999. Quest’anno a Mantova non ha mai trovato spazio, ed è stato voluto fortemente da mister Di Donato che ha scelto lui per occupare la casella di portiere under. L’unico intoppo resta la data del tesseramento, il club mantovano lo lascerà partire soltanto dopo il match contro la Vis Pesaro. Gli uomini di mercato biancorossi stanno riflettendo anche su un possibile ingaggio di Serraiocco, qualora dovesse partire uno tra Bastianello e Bianchini, per dare esperienza ad un reparto dove il più anziano ha 22 anni.

Vis Pesaro che nelle ultime ore ha stretto la morsa per Errico Altobello. Difensore centrale classe 1990. Questa mattina “il Resto del Carlino” riporta anche le parole di Peroni, che lo ha avuto a Teramo nella stagione 15/16. Un ammiccamento, “Altobello corrisponde al profilo che cerchiamo”. Altobello è reduce da una prima parte di stagione al Bisceglie, dopo una carriera tra Serie C e B (con la maglia del Bari), ma su di lui c’è un forte interesse della Cavese. Club della città in cui è nato, ma che al momento occupa l’ultima posizione nel girone c. La Cavese ha proposto un biennale, la palla ora è in mano agli uomini mercato biancorossi.

Sfuma definitivamente la pista Daniele Cacia. Il bomber “eterno” della Serie B, con 134 reti in cadetteria ad un passo dal record all-time. A 37 anni Cacia, che è fermo da più di un anno, non avrebbe gli stimoli giusti per iniziare un’avventura in una formazione che si deve salvare in Serie C. Lui aspetta la chiamata giusta, magari dalla B, per provare a battere quel record tanto inseguito. La Vis Pesaro, nulla togliendo alle enormi qualità offensive di Cacia, ha bisogno di attaccanti che siano pronti fin da subito.

LASCIA UN COMMENTO

Commento
Nome