Vis Pesaro, mercato: Rachid Arma è obiettivo vero, la situazione

1
Rachid Arma esulta al Benelli dopo la rete di testa nell'1-1 dell'ultima stagione

Rachid Arma potrebbe essere il colpo ad effetto nel mercato della Vis Pesaro. Una notizia che avevamo dato già nei giorni scorsi, che sta trovando sempre più conferme con il passare del tempo. Prima le parole del diesse Crespini, che non ha mai nascosto il suo apprezzamento per la punta marocchina ormai ex Vicenza. Poi il suo agente, proprio a SoloVisPesaro, ha dichiarato che la città di Rossini è “una piazza gradita al ragazzo” anche se di concreto per il momento c’è ancora poco.

Il motivo? Rachid Arma, dopo aver conquistato la Serie C con il Vicenza (4 reti in campionato), attualmente si trova in vacanza con la famiglia in Portogallo. Come testimoniano le foto postate sul suo profilo Instagram. Il suo contratto con i biancorossi di Mimmo Di Carlo è scaduto, ma non c’è la volontà di proporgli un rinnovo. Il calciatore si sta guardando intorno, soprattutto in C, dove nella sua carriera ha fatto benissimo. Più di 100 gol in 300 partite giocate. A 35 anni Arma è alla ricerca di un buon contratto e un progetto serio che riesca a valorizzarlo. Su tutte le pretendenti la Vis Pesaro è quella che, almeno pubblicamente, sembra essersi mossa prima.

Perché si?

Rachid Arma sarebbe un colpo di grido. Uno di quegli attaccanti capaci di accendere da solo l’entusiasmo di tutta la piazza, di portare il numero degli abbonati ad un numero superiore a quello dello scorso anno. Il classico nome. Oltre a ciò sarebbe l’ideale per il modo di giocare di mister Nanu Galderisi. Che già dalla prima conferenza stampa, in tempi pre-Covid, aveva espresso forte gradimento per una punta fisicamente imponente (Arma è sopra 1,90). Nel 3-4-1-2 verrebbe affiancato da Marcheggiani, formando una coppia d’attacco poliedrica in grado di giocare sia in profondità che con palla nei piedi.

In più c’è l’aspetto romantico. Rachid Arma ha un rapporto davvero speciale con il Tonino Benelli, in due occasioni in cui ci ha giocato con la maglia del Vicenza sono arrivate due reti. La prima spettacolare in rovesciata, con Tomei in porta e Colucci in panchina, la seconda di testa a impallinare un Puggioni da poco arrivato a Pesaro. Un campo che gli porta bene, una maglia biancorossa che gli dona.

I possibili ostacoli

Posto che il livello del calciatore sia fuori discussione, potrebbero preoccupare le medie gol degli ultimi anni. Sotto quelle a cui Arma aveva abituato, come i 17 gol a Pordenone nella stagione 2016/2017. Va detto che a Trieste non ha trovato un ambiente e un gioco fertile per le sue caratteristiche. Mentre a Vicenza, spesso da subentrante, si è mostrato decisivo per la vittoria del titolo. Soprattutto di testa, fondamentale con cui sono arrivate tutte le 4 reti di quest’ultima stagione. Arma è un giocatore che costa tanto e piace a molti. Da qui le difficoltà dell’operazione. Posto che la Vis Pesaro sta sondando anche altri grandi nomi per l’attacco, Arma è quello in pole position. Decisiva però sarà anche la volontà del ragazzo, che secondo quanto abbiamo raccolto, non disdegna anzi apprezza il corteggiamento del diesse Crespini.

Le prossime mosse

Il mercato inizia a settembre ma Arma è svincolato. Quindi sarà possibile anche una soluzione di pre-contratto per lui, potendolo aggregare alla prima squadra anche già dal ritiro (in programma per la seconda settimana di agosto). Le prossime due/tre settimane saranno decisive per scoprire il finale di questa piacevole telenovela di calciomercato.

1 COMMENTO

  1. “Va detto che a Trieste non ha trovato un ambiente e un gioco fertile per le sue caratteristiche…”

    Ma se la squadra praticamente giocava per lui in attacco . . .di cosa parlate ? ? ?

LASCIA UN COMMENTO

Commento
Nome