Vis Pesaro, niente Migliorelli. Per la fascia sinistra si cambia obiettivo

0
crespini
A sinistra il ds Crespini con il co-presidente Marco Ferri.

Pesaro l’ha vista solo di sfuggita, dal finestrino del guidatore. Poi il cambio di rotta verso Fano, imboccando la E78 in direzione Gubbio: Lorenzo Migliorelli è prossimo a firmare con gli eugubini. Niente Vis, dunque, nonostante l’ottimismo iniziale in merito alla buona riuscita dell’operazione. Qualcosa è andato storto, da ambo le parti. A cominciare dalle richieste economiche del giocatore: “Migliorelli era un obiettivo, ma solo a certe condizioni. E noi non partecipiamo ad aste”, ha detto il ds Crespini a Il Resto del Carlino.

Parole che tradiscono il gioco al rialzo del Gubbio. Gli umbri si sono inseriti con decisione nella trattativa, facendo vacillare le certezze biancorosse della scorsa settimana e proponendo a Migliorelli un contratto a condizioni più vantaggiose. Ci sta, è il gioco del mercato. La Vis Pesaro ha deciso di defilarsi e puntare su altri profili. Anche perché l’esterno sinistro made in Atalanta non convinceva del tutto. Dopo aver portato al Benelli tre over (Marchi, Pezzi e Gelonese), ora tutti gli sforzi in sede di trattative verranno dirottati sul mercato degli under. Ovvero i classe ’99 e ’98, con una postilla: i ’98, inclusi eccezionalmente nella lista (possono essere al massimo 2), portano la metà dei contributi dei nati nel 1999. Viene da sé che quello di Migliorelli – 3 maggio 1998 – si sarebbe rivelato un acquisto borderline.

I PROSSIMI OBIETTIVI

“Puntiamo a ingaggiare otto under – ha proseguito Crespini -. Di over forse ne prenderemo un altro, ma potrebbe anche non arrivarne nessuno”. Per ora, la rosa della Vis vanta solo quattro giovani in grado di garantire i contributi alla società: Bianchini (1999), Adorni (1998, è sul mercato), Ejjaki (1999) e Pannitteri (1999). A loro – oltre ai giovanissimi Barzanti, Blue Mamona e Gaudenzi – andranno dunque aggiunti tutti i prossimi arrivi. In prestito e non.

Sulla fascia sinistra, saltato Migliorelli, arriverà probabilmente un classe ’99 che potrebbe essere affiancato da uno tra Ciccone e Stramaccioni (entrambi 2001) nel ruolo di vice. In difesa si cercano due centrali di livello (“Tra gli under ci sono possibilità molto interessanti”), uno dei quali potrebbe essere Farabegoli. Difficile, ma non impossibile. Il doriano partirà in ritiro con la Sampdoria di Ranieri, è uno dei giovani più interessanti di casa blucerchiata. Ma la Vis spinge per il suo ritorno, assieme a quelli di Tessiore e Benedetti a centrocampo.

Se ne parla ormai da settimane: la partnership con la Samp non dovrà portare più solo quantità, ma qualità. Si attende in tal senso un segnale da Genova. Per chiudere, l’attacco dovrebbe essere rinforzato (e ringiovanito) con Federico Benedetti. Classe 2001 che il Trestina sta spingendo verso la Vis Pesaro. In questo caso, sono i biancorossi a riflettere. I limiti della rosa a 22 giocatori impongono di ponderare bene ogni decisione, come quella che ha spinto la società a mollare Lorenzo Migliorelli.

LASCIA UN COMMENTO

Commento
Nome