Un pareggio che muove la classifica: 0-0 tra Vis Pesaro e Ravenna

0
vis pesaro-ravenna
Vis Pesaro-Ravenna.

Pareggio senza infamia e senza lode per la Vis Pesaro, che grazie allo 0-0 contro il Ravenna muove almeno la classifica. Secondo risultato utile consecutivo e – soprattutto -, seconda gara di fila senza subire gol per gli uomini di Di Donato. Che agganciano il Legnago in classifica ma restano ancora dentro la zona playout a causa degli scontri diretti a sfavore con i veneti. Finiscono qui i lati positivi di una serata in cui ci si aspettava qualcosa di più. Gara noiosa, tra due squadre che hanno preferito non perdere piuttosto che provare a vincere. Lo dimostrano i guantoni freschi di bucato dei due portieri. Una postilla: il terreno del Benelli non è degno di un campionato professionistico.

CRONACA SECONDO TEMPO

96′ – Finisce qui, sugli sviluppi del corner. Vis Pesaro-Ravenna 0-0.

95′ – Brivido per il Ravenna! Su cross di Di Paola dalla sinistra, la difesa di Colucci si fa quasi autogol. Calcio d’angolo.

93′ – Calcio di punizione dalla destra per la Vis Pesaro, Di Paola andrà al traversone. Nulla di fatto.

90′ – Cinque minuti di recupero.

89′ – Ed è proprio Cesaretti a fare da sponda per Mokulu su cross da calcio piazzato. Il numero 9 calcia alto, sospiro di sollievo per i biancorossi.

88′ – Cesaretti prende il posto di Ferretti nel Ravenna: Colucci inserisce un terzo attaccante di peso.

87′ – Ammonito Ferrani, punizione pericolosa per gli ospiti.

87′ – Cannavò per Marchi è l’ultima mossa di Di Donato.

84′ – Resta a terra Codromaz nell’area ravennate, devono entrare i sanitari.

82′ – Punizione per la Vis Pesaro dai 25 metri. Batte il solito Di Paola, che colpisce la barriera. Corner.

79′ – Colpo di testa di Marchi su calcio d’angolo, palla di nuovo fuori dallo specchio. Praticamente, Tomei e Ndiaye non hanno ancora effettuato un intervento.

75′ – Di fatto, la Vis Pesaro mantiene il 3-5-2. Nava va a fare l’esterno sinistro, Carissoni sull’altro lato. Giraudo viene invece accentrato nel ruolo di mezzala assieme a Di Paola e D’Eramo. Germinale-Marchi il tandem offensivo.

74′ – Colucci risponde inserendo Benedetti per Rocchi.

73′ – Doppio cambio vissino, si tratta di due esordi. Germinale prende il posto di Gelonese e Carissoni quello di Gucci.

72′ – Punizione insidiosa del Ravenna, è bravo Marchi a deviare in angolo. Ma la Vis non attacca più.

66′ – Primo cambio per Di Donato: D’Eramo prende il posto di Tessiore.

66′ – Cinque minuti all’insegna del Ravenna, la Vis si difende bene ma non riesce a ripartire.

60′ – Sinistro pericoloso di Papa, che da 30 metri quasi la mette all’angolino. Ndiaye copre bene la traiettoria.

58′ – Errore in uscita di Ferrani, Martignago parte palla al piede fino al limite dell’area e calcia alto. Poteva andare molto peggio.

54′ – Grande chance ancora per Gucci! Bravissimo Marchi a recuperare la sfera in zona offensiva e poi a servire Gucci a pochi passi da Tomei. Il numero 28, però, calcia altissimo con l’esterno destro. Anche qui il rimbalzo del pallone non è stato il massimo a causa di un terreno ai limiti della praticabilità.

52′ – Fuori Sereni ed Esposito, dentro Martignago e Fiorani nel Ravenna.

51′ – Fallo di Gelonese, punizione insidiosa per il Ravenna dai 20-25 metri.

49′ – Potenziale occasione per la Vis, che parte in contropiede con Tessiore in conduzione di palla in un 2 contro 2. Il centrocampista in prestito dalla Samp – complice anche un terreno in condizioni pessime – si incespica e perde l’attimo, mandando all’aria la ripartenza.

46′ – Inizia la ripresa, nessun cambio sia da una parte che dall’altra.

CRONACA PRIMO TEMPO

Primo tempo da sbadigli al Benelli. La Vis Pesaro “quasi” trova il vantaggio con Gucci dopo neanche un minuto (gol annullato), poi si spegne assieme al Ravenna. Nessuna delle due squadre sta facendo granché per vincere, ci vuole ben altro nella ripresa.

45′ – Fine primo tempo: Vis Pesaro-Ravenna 0-0.

39′ – Colpo di testa di Brignani da corner, nessun problema per Tomei.

38′ – Occasione Vis! Un rimpallo innesca la corsa di Gucci in profondità, l’ex Pistoiese entra in area ma la sua conclusione viene respinta in angolo da Codromaz.

36′ – Di Paola prova la soluzione di potenza da calcio piazzato. Non male, ma Tomei controlla e lascia sfilare fuori la sfera.

35′ – Punizione dal limite destro dell’area di rigore dopo una manata di Codromaz a Gucci. Il difensore era già ammonito, ha rischiato molto.

32′ – Ammonito Giraudo per proteste. L’esterno si è lamentato per un calcio d’angolo non assegnato dall’arbitro ai biancorossi a seguito di un suo cross, forse deviato.

29′ – Sugli sviluppi del calcio di punizione la palla arriva a Giraudo che, al limite dell’area di rigore, lascia partire un sinistro che si spegne di poco sopra la porta di Tomei.

28′ – Sponda di Marchi, dribbling di Tessiore. E poi fallo di Codromaz che viene ammonito. Bel contropiede vissino, calcio di punizione dai 40 metri.

25′ – Serpentina interessante di Marchi nell’area avversaria: l’ex Monza viene chiuso in angolo.

20′ – Leggera spinta di Tessiore su Zanoni nell’area della Vis Pesaro. Quanto basta per far reclamare il rigore al giocatore ospite, che resta a terra per oltre 30 secondi. Per l’arbitro non c’è nulla.

18′ – Iniziano a farsi vedere con costanza in avanti gli uomini di Di Donato. Questa volta tenta la fortuna dalla distanza Gelonese, palla a lato.

15′ – Primo angolo anche per la Vis, se lo guadagna Nava grazie a un destro – deviato – che avrebbe potuto essere pericoloso.

13′ – Buono spunto di Gelonese nella trequarti offensiva biancorossa, ma l’ex Samb sbaglia il passaggio per mandare in porta Marchi. Sul contropiede ravennate Gennari devia fuori per il primo corner del match.

11′ – Primo tiro “in porta” della partita: è un destro altissimo di Esposito.

10′ – Azione offensiva del Ravenna sull’asse Alari-Mokulu. Si difende bene la Vis, che poi commette fallo con Nava.

6′ – Al di là del guizzo iniziale, più Ravenna che Vis Pesaro in questo inizio di partita. Per ora i romagnoli tengono il pallino del gioco, attendista – e ordinata – la squadra di Di Donato.

1′ – Gol annullato alla Vis! Probabilmente l’arbitro fischia un fallo di mano di Marchi, che la colpisce con il braccio poco prima del tiro di Gucci, finito in rete. Erano passati 46 secondi sul cronometro.

1′ – Inizia la partita! Primo pallone per la Vis Pesaro, in maglia biancorossa. Completo nero invece per il Ravenna.

Vis Pesaro-Ravenna 0-0

VIS PESARO (3-5-2): Ndiaye; Brignani, Ferrani, Gennari; Nava, Tessiore, Gelonese, Di Paola, Giraudo; Marchi, Gucci. A disp.: Bertinato, Stramaccioni, Carissoni, D’Eramo, Pannitteri, Germinale, Cannavò. All.: Daniele Di Donato.

RAVENNA (4-4-2): Tomei; Alari, Codromaz, Boccaccini, Zanoni; Ferretti, Rocchi, Papa, Esposito; Mokulu, Sereni. A disp.: Tonti, Raspa, Caidi, Perri, Fiore, Shiba, Benedetti, Fiorani, Marozzi, Martignago, Cesaretti, Mancini. All.: Leonardo Colucci.

Reti: /

Ammoniti: 28′ Codromaz (R), 32′ Giraudo (V)

Arbitro: Stefano Nicolini di Brescia (Tchato-Catallo); 4° uomo Angelucci.

Note: 0′ di recupero pt.; 5′ di recupero nel st.

LASCIA UN COMMENTO

Commento
Nome