Vis Pesaro verso la Fermana con qualche cartuccia in più da sparare

0
vis pesaro
L'allenamento dei biancorossi verso la Fermana (crediti: Vis Pesaro 1898)

Continua la settimana di avvicinamento della Vis Pesaro verso la delicata sfida-salvezza contro la Fermana. L’allenamento dell’antivigilia non dovrebbe aver scombussolato troppo le carte in tavola, ovvero quelle riportate da il Resto del Carlino in mattinata. E c’è qualche buona notizia. Il sorriso più grande lo strappa capitan Gennari, tornato praticamente a pieno ritmo sul finire della scorsa settimana e in grado di disputare metà dell’amichevole in famiglia del giovedì (5-0 a un mix di giovani tra Primavera e Under 17). Non sarà l’unico rientro in difesa. Anche Stramaccioni – in campo una ventina di minuti ad Arezzo – torna nell’urna del ballottaggio per una maglia da titolare. E potrebbe prendersela a scapito di Brignani o Di Sabatino. Più difficile pensare a Gennari lanciato dal primo minuto domenica, ma non impossibile.

L’altro rientro per la Vis Pesaro è quello dalla squalifica di Carissoni. Sarà lui a presidiare la fascia destra contro la Fermana, anche perché Nava è ancora in fase di recupero. Il 17, insieme a D’Eramo, dovrebbe comunque rientrare tra i convocati. Invece, nell’elenco sicuramente non figurerà Tassi e con lui probabilmente anche Benedetti. Da segnalare il ballottaggio in attacco Marchi-Cannavò, con l’ex Monza che potrebbe ritrovare posto dall’inizio.

L’unico tassello mancante rispetto ad Arezzo dovrebbe essere Gianmarco De Feo, fermato per somma di ammonizioni. Tornerà per il Mantova. Livello alto di attenzione anche per Ferrani, entrato in diffida.

LATO FERMANA

Anche a Fermo si parla del rientro del capitano, che però dovrebbe slittare a dopo la Vis Pesaro. Come riporta youtvrs.it, Marco Comotto fermo dal 18 ottobre per un problema all’anca, è tornato ad allenarsi in settimana. Darà una mano ai suoi nella corsa salvezza che li vede lontani dal 15° posto (+7) e dall’Arezzo penultimo (+14), ma ancora non totalmente fuori pericolo. A Pesaro non ci sarà sicuramente lo squalificato Manetta, mentre si registrano problemi anche per Kasa.

Questo il calendario delle concorrenti in ballo per la salvezza:

36ª giornata

Ravenna-Perugia (sabato 17 aprile, ore 17:30)

Domenica 18 aprile:

Legnago-Arezzo (ore 15:00)
Matelica-Fano (ore 15:00)
Feralpisalò-Carpi (ore 17:30)
Vis Pesaro-Fermana (ore 20:30)
Cesena-Imolese (ore 20:30)

LA SITUAZIONE SAMBENEDETTESE

La notizia extracampo del 16 aprile riguarda la Sambenedettese. Accolta l’istanza di concordato in bianco proposta dal presidente Domenico Serafino, che ora – come riporta il Resto del Carlino Ascoli – ha otto giorni di tempo per versare i 25 mila euro necessari per sostenere le spese giudiziali e quelle di normale amministrazione della società. Tra cui la trasferta di Verona di domenica, il cui pagamento è stato in bilico fino all’ultimo. Con tanto di minacce della squadra di non presentarsi al campo in caso di mancato adempimento societario.

Tra altre tediose questioni burocratiche, quello che sembra emergere è che l’ipotesi dell’esclusione dal campionato della Sambenedettese sarebbe “lontana“. Seguiranno ulteriori aggiornamenti.

LASCIA UN COMMENTO

Commento
Nome