Voglia di campo e spalti

0
Crediti: Vis Pesaro 1898

Tempo, tempismo, temperatura, tempesta. Neanche una settimana e torna il calcio giocato, tornano i tifosi in trasferta, torna la Vis Pesaro.

Il tempo, quello trascorso. A Gubbio saranno quattro mesi esatti. Il 19 settembre del 2018 tutto aveva inizio. Si ritornava in Serie C, si andava a Trieste. C’era la paura del ritorno nel calcio professionistico, c’erano la voglia e la determinazione di affrontare grandi partite. Dopo settimane di fatica dei giocatori in campo – che sempre hanno onorato la maglia – la realtà è un’altra. Più nove punti dai playout, un 2019 con prerogativa la salvezza e poi magari il pensiero playoff.

Tempismo, saper agire nel momento più opportuno. Crespini e company in silenzio hanno piazzato un acquisto. Davide Voltan, sconosciuto per tanti ma giocatore giovane e di spessore. I suoi guizzi potranno accendere fiamme, quelle che senza Lazzari e Ivan a volte sono mancate. La dirigenza aveva fatto lo stesso già in estate, nel silenzio di giornate calde, annunciando improvvisamente Tomei e il numero 10 vissino, Flavio Lazzari.

I tifosi della Vis Pesaro in trasferta a Fano

Temperatura, non quella del freddo invernale ma il gelido vissuto dai tifosi senza due settimane di calcio. Gli spalti scaldano, uniscono, danno dolori e gioie. Trasferta vicina per il pubblico pesarese, già affrontata l’agosto scorso per una partita di coppa. Appuntamento sabato a Gubbio, inizio ore 16.30. Obbiettivo è l’equilibrio, non quello termico ma sociale. La Curva Prato come dodicesimo uomo per tutte le partite rimanenti. Come ha detto anche Colucci, “la squadra ha bisogno dei tifosi”.

Tempesta, un mercato invernale in continua evoluzione e rivoluzione. Il Monza ha speso più di un milione e mezzo, comprando giocatori d’altra categoria. Se Cristian Brocchi saprà amalgamare i diversi innesti, la squadra del duo Berlusconi-Galliani proverà la rincorsa al Pordenone. Ramarri che per ora hanno allungato la rosa con qualche giovane in prestito. La Triestina piazza il colpo Costantino. Anche nel fondo classifica si rinforzano in attacco Albinoleffe e Giana Erminio, rispettivamente con Sasha Cori e Jefferson. Insomma, aspettiamoci sorprese di classifica, con squadre in risalita e altre in perdita.

 

 

LASCIA UN COMMENTO

Commento
Nome